Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 21 FEBBRAIO 2024
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Ccnl Area Funzioni Locali. Petrone (Fedir): “Ingiustificate disparità di trattamento fra i dirigenti”


La presidente della Federazione dirigenti e direttivi pubblici a margine dell’ultimo incontro all’Aran: “E’ evidente l’insostenibilità per il futuro di una forbice retributiva che già al 2021 si è attestata intorno ai 24.000 euro medie procapite annue e che esponenzialmente è destinata ad allargarsi sempre più”.

12 SET - I dati economici forniti dall’Aran ed emersi nel corso dell’incontro del tavolo di contrattazione per il rinnovo del CCNL 2019 - 2021 dell’Area Funzioni Locali dello scorso 11 settembre “delineano in maniera palese le profonde quanto ingiustificate disparità di trattamento che esistono fra i dirigenti delle tre sezioni che compongono l’Area, per nulla giustificate da differenza di funzioni e/o responsabilità che non solo non esistono ma che addirittura, in molte realtà sanitarie medio-grandi, sono sicuramente più rilevanti”. A dirlo è la presidente di Fedir, Elisa Petrone.

“Sulla base di tali dati – spiega Petrone -, l’Aran ha certificato che gli aumenti medi procapite mensili a disposizione dei dirigenti delle diverse sezioni sono i seguenti: 309 euro per la dirigenza di Enti Locali e Regioni; 243 euro per la dirigenza PTA e 239 euro per i segretari. Di tali incrementi 135 euro mensili verranno destinati al rifinanziamento a regime dello stipendio tabellare dei dirigenti di tutta l’Area mentre le risorse residue verranno utilizzate per il trattamento accessorio (posizione, risultato ed altri istituti) come segue: 157 euro mensili medi per la dirigenza di Regioni ed Enti Locali, 95 euro per i dirigenti PTA e 94 euro per i Segretari Comunali e Provinciali”.

La presidente Fedir riferisce di avere, fin dalla prima riunione, rilevato “l’inaccettabile divario retributivo di fatto esistente fra le varie dirigenze dell’Area e ribadito la precisa richiesta al Comitato di Settore di appianare tale divario. E’ evidente infatti l’insostenibilità per il futuro di una forbice retributiva che già al 2021 si è attestata intorno ai 24.000 euro medie procapite annue e che esponenzialmente è destinata ad allargarsi sempre più”.

Per Fedir il primo compito della contrattazione e della legislazione “dovrà essere quello dell’armonizzazione innanzitutto retributiva fra i dirigenti dell’Area Finzioni Locali che peraltro il decreto legislativo 75/2017 pone quale preciso obbligo ed obiettivo”.

12 settembre 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy