Quotidiano on line
di informazione sanitaria
16 GIUGNO 2024
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Quante morti sono state evitate tramite la vaccinazione contro il Covid-19? Ce lo dice la Scienza

di Francesco Barone-Adesi

16 NOV -

Gentile Direttore,
le recenti affermazioni del Sottosegretario Gemmato riguardo una presunta inutilità dei vaccini contro il Covid-19 destano particolare stupore, considerato che a giugno di quest’anno la rivista Lancet Infectious Diseases ha pubblicato una stima delle morti evitate a livello mondiale grazie proprio alla vaccinazione.

Lo studio, condotto dal gruppo dell’Imperial College, ha stimato tramite un modello matematico che l’introduzione della vaccinazione nell’anno 2021 ha dimezzato il numero di morti attese per Covid nel mondo, evitando quasi 20 milioni di decessi. Per mettere questo numero in contesto, basti ricordare che ogni anno muoiono nel mondo circa 60 milioni di persone.

Non sorprendentemente, la riduzione più netta è stata osservata nei paesi industrializzati (tra cui l’Italia), che hanno la possibilità di raggiungere le più alte coperture vaccinali.

Lo studio ha avuto una notevole visibilità e i suoi risultati vengono utilizzati ampiamente dalla comunità scientifica (per averne un’idea, basta dare un’occhiata alla velocità con cui cresce il numero di citazioni che l’articolo sta ricevendo sui database Scopus o Google Scholar).

A settembre di quest’anno, l’Istituto Superiore di Sanità ha stimato tramite una diversa metodologia che l’introduzione della vaccinazione in Italia ha permesso di evitare 518.000 ospedalizzazioni, 57.000 ricoveri in terapia intensiva e 150.000 morti.

La frazione di decessi evitata non era inoltre lontana da quella riportata dall’Imperial College. Al di là della inevitabile polemica politica che è esplosa, sarebbe auspicabile che il Ministero della Salute facesse proprie queste cifre e chiarisse la propria posizione sulla campagna vaccinale, ad esempio spiegando alla popolazione chi sono i soggetti per i quali è indicata la quarta dose.

Questo peraltro andrebbe nella direzione auspicata dal Presidente del Consiglio nel suo discorso inaugurale di prendere decisioni basate sulle evidenze scientifiche e non sull’ideologia.

Francesco Barone-Adesi

Epidemiologo, Professore Associato di Igiene e Sanità Pubblica
Università del Piemonte Orientale, Novara



16 novembre 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy