Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 09 DICEMBRE 2022
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

“Vaccini e Farmacie, certificare la prevenzione”. Incontro a Bari promosso da Federfarma, Ordine farmacisti di Bari e Bat e Regione


I numeri della Puglia per l'ottenimento del certificato delle vaccinazione obbligatorie sono: 100.000 certificati vaccinali rilasciati in poco più di due settimane, 1115 farmacie (su 1200 farmacie pugliesi) convenzionate e circa 89 certificati in media rilasciati da ciascuna farmacia. Se ne discute domani, 21 settembre, a Bari

20 SET - Centomila certificati vaccinali rilasciati in poco più di due settimane, 1115 farmacie convenzionate per fornire un servizio puntuale e capillare ai cittadini (pressoché la totalità delle farmacie pugliesi che sono 1200), circa 89 certificati in media rilasciati da ciascuna farmacia: questi i numeri del servizio offerto dalle farmacie pugliesi alle famiglie per ottenere il certificato delle vaccinazioni obbligatorie ai fini dell’iscrizione a scuola da 0 a 6 anni, come da recente normativa.

“Questi i numeri della soddisfazione e dell’orgoglio professionale - commenta il presidente di Federfarma Puglia, Vito Novielli - a conferma non solo del ruolo strategico e fondamentale svolto dalla Farmacia quale presidio socio-sanitario sul territorio nell’ambito del sistema sanitario nazionale, ma anche della capacità della Farmacia italiana di accettare e vincere la sfida della innovazione per offrire servizi sempre più adeguati alla domanda di salute dei cittadini”.

Proprio per illustrare risultati e termini dell’accordo sottoscritto con la Regione Puglia nell’ambito delle iniziative relative alla Farmacia dei Servizi, che si arricchisce di alcune novità, Federfarma, Ordine e Regione Puglia promuovono un incontro dal tema “Vaccini e Farmacie: certificare la prevenzione” che si terrà domani, giovedì 21 settembre, alle ore 20, nella sala del Cineporto della Fiera del Levante di Bari.

“In virtù del successo dell’iniziativa e dell’alto gradimento da parte dei cittadini e delle istituzioni - sottolinea Novielli -, la Regione Puglia ha chiesto alle farmacie di estendere l’attività di certificazione vaccinale anche ai bambini da 6 a 16 anni, il cui obbligo ai fini scolastici scade il 31 ottobre. È in arrivo, inoltre, un nuovo accordo grazie a cui sarà possibile prenotare l’appuntamento per la vaccinazione direttamente in farmacia. Con l’accordo sullo screening per la prevenzione del tumore del colon retto, firmato ieri insieme alla Consulta degli Ordini dei Farmacisti, Assofarm e Regione Puglia, si concretizza quindi un percorso che punta a creare maggiore consapevolezza sull’importanza della prevenzione e ad agevolare la partecipazione dei cittadini che potranno trovare nella farmacia un presidio facilmente accessibile e competente punto di riferimento. I servizi offerti, voglio ricordarlo, sono a costo zero per i cittadini”.

“La parola chiave del farmacista del terzo millennio è “avere cura” - afferma il presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Bari e Bat e vicepresidente Fofi, Luigi d’Ambrosio Lettieri -. Le sinergie interprofessionali e interistituzionali rappresentano il filo conduttore di un processo di innovazione che si pone l’obiettivo di mettere a disposizione della comunità competenze e sensibilità professionali per offrire al cittadino qualità, utilità, accessibilità, efficienza ed efficacia dei servizi che riguardano la sfera socio-sanitaria-assistenziale. E al sistema, l’opportunità concreta di conciliare diritto alla salute con sostenibilità. La Pharmaceutical care, basata sulla identificazione, prevenzione e risoluzione di problemi connessi con l’assunzione di farmaci e la Farmacia dei servizi sono la testimonianza di un impegno corale e di un lavoro responsabile e lungimirante. La partecipazione delle farmacie pubbliche e private al programma regionale di prevenzione del tumore al colon retto è frutto di questo lavoro”.

All’incontro parteciperanno, oltre ai presidenti di Federfarma Puglia e Ordine Bari e Bat: Giancarlo Ruscitti, direttore Dipartimento Promozione della Salute Regione Puglia; Anna Camalleri, direttore Generale Ufficio scolastico regionale per la Puglia; Vito Montanaro, direttore Generale Asl Bari; Ottavio Narracci, direttore Generale Asl Bat; Domenico Lagravinese, direttore Dipartimento di Prevenzione Asl Ba. Interverranno Caterina Rizzo, dipartimento malattie infettive Istituto Superiore di Sanità; Francesca Zampano, dirigente Sezione Promozione della salute e del benessere Regione Puglia; Maria Chironna, dirigente Osservatorio Epidemiologico Regione Puglia –responsabile vaccinarsinpuglia.org.

L’apertura dei lavori è affidata al presidente Ordine Bari e Bat, d’Ambrosio Lettieri; le conclusioni ai presidenti Novielli e Michele Pellegrini Calace (Federfarma Bat). Sono stati invitati anche il direttore Dipartimento di Prevenzione Asl Ta, Michele Conversano e il presidente Federfarma Taranto, Rossano Brescia.

20 settembre 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy