Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 24 LUGLIO 2024
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Gare d’appalto truccate. Indagati i vertici degli Ospedali Riuniti e della Asl di Foggia


La vicenda riguarderebbe, tra le altre cose, il rifacimento di sale operatorie e l’appalto per il trasporto aereo di organi e pazienti per i trapianti. Il Dg della AsL di Foggia dirama una nota per dichiararsi "assolutamente estraneo a qualsiasi addebito”, esprimendo “la massima fiducia nella Magistratura” per chiarire la vicenda.

20 FEB - I vertici degli Ospedali Riuniti e della Asl di Foggia coinvolti nell’indagine della Procura su una serie di gare di appalto truccate. La vicenda riguarderebbe, tra le altre cose, il rifacimento di sale operatorie e l’appalto per il trasporto aereo di organi e pazienti per i trapianti. Sulla vicenda è intervenuto, con una nota, il Direttore Generale della Asl di Foggia, Vito Piazzolla, che respinge le accuse e precisa che alcune informazioni diramata della stampa riguardanti la Asl “sono inesatte”.
 
“L’Azienda Sanitaria Locale di Foggia - spiega Piazzolla, non ha mai bandito e aggiudicato alcuna gara relativa al “Servizio di trasporto aereo di organi, tessuti, campioni biologici, equipe chirurgiche e pazienti a scopo trapianto”, come erroneamente riportato. La ASL Foggia ha aderito, con deliberazione n. 1001 del 27.06.2018, alla gara regionale ‘per l’affidamento del servizio di trasporto aereo di organi ed equipe medica per attività di prelievo e trapianto di organi dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti di Foggia e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Consorziale Policlinico di Bari, nonché di pazienti pugliesi convocati a trapianto extraregione e di trasporti sanitari in urgenza’. Gara, che ha visto capofila inizialmente il Policlinico di Bari, azienda sede del Centro Regionale Trapianti, e, successivamente, il Policlinico Riuniti di Foggia”.

Per quanto concerne le indagini della Procura di Foggia, Piazzolla si dichiara “assolutamente estraneo a qualsiasi addebito” ribadendo “la correttezza che ha sempre contraddistinto” il suo operato.

Nell’esprimere “la massima fiducia nella Magistratura”, il Direttore Generale si mette a disposizione degli organi inquirenti “per ogni eventuale chiarimento”.

20 febbraio 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy