Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 25 GIUGNO 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Dalle acque di scarico si può monitorare il rischio di diffusione di epidemie


Il costante monitoraggio delle acque di scarico può far emergere segnali precoci circa la diffusione di virus all’interno di una comunità. E’ il risultato cui è giunto il primo studio di epidemiologia basata sulle acque reflue su larga scala nel Regno Unito.

23 MAR - Il monitoraggio di routine delle acque di scarico è uno strumento per raccogliere segnali precoci di eventuali future epidemie di influenza o norovirus. È quanto emerge dal primo studio di epidemiologia basata sulle acque reflue su larga scala nel Regno Unito, coordinato dell’Università di Bath, nel Regno Unito, e pubblicato dal Journal of Hazardous Materials.

Lo studio ha visto gli scienziati dell’Università di Bath, dell’Università di Bangor (Galles) e della UK Heath Security Agency raccogliere campioni di acque reflue da dieci città, per un totale di circa sette milioni di abitanti, con l’obiettivo di valutare marker chimici e biologici di salute, come livelli di pesticidi, farmaci e virus che causano malattie. I campioni sono stati raccolti in ciascun luogo a intervalli orari, nel corso di 24 ore, per essere poi raggruppati e analizzati con la spettrometria di massa. Le analisi hanno permesso anche di capire se i principi attivi farmaceutici erano metabolizzati dall’uomo o se erano stati direttamente gettati nelle acque di scarico; lo stesso è avvenuto per i pesticidi.

Il team è riuscito a rilevare epidemie localizzate di norovirus, Covid-19 e influenza. Dunque, attraverso l’analisi delle acque di scarico su ampia scala si possono evidenziare in anticipo eventuali epidemie a livello di comunità.

Fonte: Journal of Hazardous Materials 2023

23 marzo 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy