Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 15 APRILE 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Nei prossimi anni 2,5 miliardi di euro di investimenti in farmaci pediatrici


Dopo il cambiamento della normativa europea che ha imposto l’avvio di sperimentazioni dei farmaci anche sui bambini si è aperto un nuovo campo nella ricerca farmacologica in cui l’Italia può esprimere un’eccellenza

18 GEN - I prossimi dieci anni vedranno una rapida crescita delle sperimentazioni dei farmaci sui bambini, con un investimento da parte dei privati stimato in oltre due miliardi e mezzo di euro per lo sviluppo di medicinali pediatrici sempre più mirati.
È uno dei dati emersi nel corso del Clinical Trial Day, la giornata di studi che ieri ha riunito all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù i massimi esperti del settore, provenienti dal mondo scientifico, accademico e dell’industria.
Dal 2007 in Europa per ottenere l'indicazione pediatrica e l'autorizzazione dell'Agenzia del farmaco europea i medicinali devono aver superato test ad hoc, eseguiti proprio tramite il coinvolgimento dei destinatari, cioè i bambini. Una norma a tutela dei più piccoli che ha imposto un cambio netto nelle procedure di sperimentazione.
“L'Aifa si sta già muovendo in questo senso - ha commentato il direttore dell’Agenzia del farmaco Guido Rasi - e ha avviato la macchina organizzativa per dar vita a una campagna di informazione che riguardi il tema «bambini e farmaci». Da subito abbiamo creduto in questo tema: nella ricerca in pediatria possiamo esprimere un’eccellenza, portando a casa, in un momento difficile per la sanità, un piccolo segno di controtendenza”.
Che le parole di Rasi sull’eccellenza italiana non siano di circostanza lo dimostra l’esperienza del Clinical Trial Center del Bambino Gesù. Nato nell’aprile 2010 nel Dipartimento di Pediatria Universitario-Ospedaliero, il Centro Trial svolge la propria attività ambulatorialmente, in ricovero ordinario e in day hospital e conta su un team medico e infermieristico dedicato e specializzato nelle procedure cliniche e nelle metodologie necessarie per eseguire sperimentazioni farmacologiche in età evolutiva.
Oltre 80 le sperimentazioni già in atto. E tra esse anche quella del primo vaccino terapeutico al mondo per bambini infettati dal virus HIV.
Da strutture come il Clinical Trial Center del Bambino Gesù, ha aggiunto Rasi, potrebbe giungere la spinta, a “riportare le sperimentazioni in Italia”, contrastando la tendenza a trasferirle all’estero, "in particolare nei Paesi del Bric (Brasile, Russia, India e Cina)”. E ciò, ha concluso, “non solo per fini economici, ma anche per avere trial controllati secondo gli standard europei”. 

18 gennaio 2011
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy