Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 15 APRILE 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Vaccini. I microbiologi contro l’Ordine: “Comunicazioni fuorvianti in grado di procurare solo allarmismi nella popolazione”


La Sim si scaglia contro le posizioni assunte sui vaccini da parte dell’Ordine dei biologi e invita a disertare l’evento del 25 gennaio ‘Vaccinare in Sicurezza’. “Nonostante nella lettera di presentazione dell’iniziativa venga ribadita l’efficacia dei vaccini quale strumento di prevenzione, il programma prevede interventi volti ad insinuare dubbi sulla qualità e sicurezza degli stessi”.

15 GEN - La Società Italiana di Microbiologia (SIM) interviene nel dibattito in merito alle posizioni recentemente assunte dall’Ordine Nazionale dei Biologi e prende fermamente le distanze dai contenuti dell’iniziativa “Vaccinare in sicurezza” che si terrà a Roma il 25 gennaio c.m.
 
Infatti, “nonostante nella lettera di presentazione dell’iniziativa venga ribadita l’efficacia dei vaccini quale strumento di prevenzione, il programma prevede interventi volti ad insinuare dubbi sulla qualità e sicurezza degli stessi”.
 
La SIM “crede nel valore della scienza basata sul rigore delle evidenze che non si esime dal confronto aperto, nella misura in cui questo si svolga nel rispetto dei risultati scientificamente provati e sia finalizzato a promuovere la Salute e il Progresso della comunità. A tal proposito, la SIM condivide i contenuti proposti nel documento “Patto per la Scienza””.
 
“La diffusione di messaggi confondenti – evidenzia la Sim - , che spesso si riferiscono in modo sbagliato e tendenzioso a studi scientifici veri o presunti, rischia di gettare discredito sul Sistema Nazionale di farmacovigilanza, attivo nell’individuare eventuali eventi avversi, provocando irresponsabilmente reazioni di diffidenza e paura nella popolazione”.
 
La SIM sente il dovere, quindi, di ribadire e condividere che:
a) I vaccini sono sicuri in quanto la loro produzione è condotta in condizioni strettamente controllate e la loro composizione non costituisce, in alcun modo, un rischio per la salute.
b) I vaccini sono già da tempo somministrati in maniera “personalizzata” tenendo conto di eventuali situazioni di rischio che ne sconsigliano l’uso in particolari situazioni di salute.
 
La SIM reputa che “qualora i dirigenti dell’Ordine Nazionale dei Biologi fossero a conoscenza di eventuali problematiche relative alla raccolta dei dati per l’autorizzazione al commercio e/o la farmacovigilanza, avrebbero il dovere di informare prontamente le Istituzioni competenti al fine di avviare le opportune procedure di controllo, evitando nel contempo comunicazioni fuorvianti in grado di procurare solo inutili allarmismi nella popolazione. I contenuti dell’iniziativa proposta e le modalità comunicative utilizzate sembrano al contrario finalizzate al solo scopo di aumentare la visibilità dei proponenti”.
 
La SIM invita, dunque, “i Biologi e i Microbiologi iscritti all’ONB a farsi parte attiva nel promuovere nell’Ordine che li rappresenta il pieno rispetto delle regole alla base del dibattito scientifico”.

15 gennaio 2019
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy