Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 28 SETTEMBRE 2016
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Maternità surrogata. Nicchi (Si): “Non sia reato se donna acconsente volontariamente”

Così la componente della commissione Affari Sociali della Camera dopo la presentazione del ddl del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che prevede di punire penalmente l''utero in affitto. “Il ddl Lorenzin è fondamentalista: equipara indistintamente le donne, anche se fanno gesto di solidarietà”.

20 MAR - “La maternità surrogata non deve essere reato se è la donna ad acconsentire a questa pratica. La legge presentata dalla ministra Lorenzin fa di tutta l'erba un fascio, equiparando le donne ricattate a quelle che si prestano volontariamente per aiutare chi non può avere figli”. E’ quanto dichiarato dalla deputata Marisa Nicchi (Si) all’indomani della presentazione del ddl del ministro Lorenzin che prevede di punire penalmente la maternità surrogata.
 
“La legge presentata dalla ministra è una legge fondamentalista e proibizionista che denota ignoranza e superficialità nell'affrontare una materia così delicata che punirebbe con il carcere indistintamente atti di umanità e solidarietà delle donne, mentre in numerosi Paesi europei e americani la maternità surrogata è regolamentata. È certamente doveroso combattere ogni sfruttamento, compreso quello delle donne costrette a compiere maternità surrogata, ma questo si ottiene solo con una regolamentazione leggera che metta al centro il rispetto della decisione della soggettività femminile e la tutela giuridica e sanitaria dei soggetti coinvolti non lasciandoli in balia del mercato e della clandestinità. Serve una grande discussione e confronto non l'isteria penale”, conclude Nicchi.

20 marzo 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy