Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 17 LUGLIO 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Ludopatie. Affari Sociali approva testo unificato. Vietata pubblicità del gioco d'azzardo. Distanza minima punti gioco da scuole e centri anziani

di Giovanni Rodriquez

Si chiede, inoltre, l’inserimento della patologia nei Lea, l’istituzione di un Fondo per la prevenzione, cura e riabilitazione, e l’attivazione di un numero verde per fornire ai familiari dei giocatori informazioni inerenti agli aspetti legali ed economici riguardanti le perdite da gioco patologico. Questi alcuni punti del testo unificato elaborato dal comitato ristretto. IL TESTO

06 DIC - Nella giornata di ieri, la Commissione Affari Sociali della Camera ha approvato un testo unificato elaborato dal comitato ristretto riguardante Disposizioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione della dipendenza da gioco d'azzardo patologico. Il documento, adottato come testo base, è composto da 12 articoli che, in parte, richiamano alcuni punti già presi in considerazione dal Decreto Balduzzi, come l’inserimento della patologia nei Lea, l’istituzione di un Osservatorio nazionale che faccia capo al Ministero della Salute e la previsione di una distanza non inferiore a 300 metri tra sale da gioco e scuole, ospedali, luoghi di culto, caserme, centri di aggregazione giovanile e centri per anziani, nonché una distanza non inferiore a 100 metri da banche e uffici postali.

All’articolo 10 viene poi vietata la pubblicità del gioco d’azzardo su tutto il territorio nazionale. In aiuto delle famiglie, invece, è stata prevista all’articolo 4 l’attivazione di un numero verde presso il Ministero della Salute, per fornire ai familiari dei giocatori informazioni inerenti agli aspetti legali ed economici relativi alle perdite da gioco d’azzardo patologico, ai debiti accumulati, alla dissipazione dei beni patrimoniali e alla possibilità di usufruire dell'amministrazione di sostegno, nonché a fornire indicazioni sull'individuazione, sulle manifestazioni e sul trattamento della patologia e sulle strutture a cui rivolgersi nella zona di residenza.

Infine, è stata proposta l’istituzione di un Fondo per la prevenzione, la cura e la riabilitazione del gioco d’azzardo. 
 
Giovanni Rodriquez

06 dicembre 2013
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy