Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 FEBBRAIO 2023
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Stabilità. Via libera da Governo in commissione Sanità a Odg su equiparazione contrattuale specializzandi di area sanitaria


L'Ordine del giorno, presentato da Luigi d'Ambrosio Lettieri (CoR) e Andrea Mandelli (Fi), interviene sull’annosa questione della equiparazione contrattuale degli specializzandi di area sanitaria a quella dei laureati in medicina. "La normativa in vigore prevede l’applicazione di un ordinamento didattico unico valido sia per i laureati in medicina che per gli altri laureati dell'area sanitaria, ma emergono diverse disparità di trattamento contrattuale incomprensibili".

05 NOV - Accolto dal Governo in sede di esame della legge di Stabilità 2016 in Commissione Sanità del Senato un ordine del giorno sull’annosa questione della equiparazione contrattuale degli specializzandi di area sanitaria a quella dei laureati in medicina proposto dai senatori Luigi d’Ambrosio Lettieri (CoR) e Andrea Mandelli (FI).

L’Odg impegna il Governo a “promuovere l'effettivo riconoscimento ai laureati inclusi nel decreto del Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca di concerto con il Ministro della Salute del 4 febbraio 2015 prot. n. 68 applicando il trattamento contrattuale di formazione specialistica di cui all’articolo 37 del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368, e successive modificazioni".
 
“Il comma 5 dell'articolo 17 - rilevano i senatori - reca uno stanziamento aggiuntivo pari a 57 milioni di euro per il 2016, 86 milioni per il 2017, 126 milioni per il 2018, 70 milioni per il 2019 e 90 milioni annui a decorrere dal 2020, per la formazione specialistica dei medici, al fine di aumentare il numero dei relativi contratti. La normativa attualmente in vigore prevede l’applicazione di un ordinamento didattico unico valido sia per i laureati in medicina che per gli altri laureati dell'area sanitaria, ma emergono diverse disparità di trattamento contrattuale tra le due categorie di soggetti. Una sperequazione incomprensibile che deve trovare finalmente una soluzione”.

05 novembre 2015
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy