Quotidiano on line
di informazione sanitaria
22 MAGGIO 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Covid. Draghi: “Sì all’obbligo vaccinale e alla terza dose”. E sulla campagna: “A fine settembre si raggiungerà obiettivo 80% vaccinati”


Così il presidente del Consiglio in conferenza stampa, subito dopo aver annunciato l'intezione di estendere ulteriormente l'utilizzo del Green Pass: "Faremo una cabina di regia come ha chiesto il senatore Salvini per decidere esattamente quali sono i settori". Quanto alla posizione della Lega che in commissione Affari Sociali alla Camera ha provato a far passare un emendamento per sopprimere il green pass, il presidente del Consiglio ha ribadito: "Nella maggioranza auspico una maggiore convergenza, il governo va avanti". 

02 SET - Il Governo apre alla possibilità di inserire l'obbligo per i vaccini contro il Covid e dice sì alla terza dose. A confermarlo è stato oggi lo stesso Mario Draghi in conferenza stampa. Il premier, rispondendo alla domanda se si arriverà o meno l'obbligo vaccinale e la terza dose, ha affermato: "Sì ad entramnbe le domande". E lo ha detto opo aver annunciato l'intezione di estendere ulteriormente l'utilizzo del Green Pass: "Faremo una cabina di regia come ha chiesto il senatore Salvini per decidere esattamente quali sono i settori".
 
Quanto alla posizione della Lega che in commissione Affari Sociali alla Camera ha provato a far passare un emendamento per sopprimere il green pass, il presidente del Consiglio ha ribadito: "Nella maggioranza auspico una maggiore convergenza, il governo va avanti". Draghi si è poi soffermato sulle aggressioni avvenute nei giorni scorsi contro medici e giornalisti: "Voglio esprimere solidarietà piena a tutti coloro che sono stati oggetto di violenza da parte dei No Vax, una violenza particolarmente odiosa e vigliacca quando fatta nei confronti di chi fa formazione e di chi è in prima linea a combattere la pandemia".
 
Per quanto riguarda la campagna vaccinale, il premieri dice "abbastanza fiducioso che si possa raggiungere l'obiettivo dell'80% per fine settembre". Sul tema scuola: "La didattica in presenza è sempre stata una priorità". E assicura: "Il 91,5% degli insegnanti ha ricevuto almeno una dose di vaccino". L’esecutivo è al lavoro per garantire una ripresa "tranquilla" delle lezioni. Il ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi — al tavolo con il premier erano presenti anche i ministri Gelmini, Speranza e Giovannini — si è sbilanciato a dire che "dove ci sono classi con tutti studenti vaccinati sarà possibile togliere le mascherine in aula e tornare a sorridere".
 

02 settembre 2021
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy