Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 16 LUGLIO 2024
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Remunerazione farmacie e distribuzione diretta. Assofarm sollecita Aifa. Gizzi: "Subito le nuove norme"


“Non sono più possibili ritardi e tentennamenti per il rinnovo della remunerazione. E sulla distribuzione diretta serve un ripeensamento perchè essa non offre affatto maggiore efficienza". Le due tematiche al centro dell'incontro dell’incontro di lunedì scorso con il direttore generale dell’Agenzia italiana del Farmaco, Luca Pani. 

13 NOV - Approvare in fretta il nuovo sistema di remunerazione e ripensare la distribuzione diretta, che non offre maggiore efficienza rispetto ad altre soluzioni ma sottrae risorse economiche alle farmacie territoriali costringendo peraltro il cittadino a recarsi presso la farmacia ospedaliera. “Se lo stesso cittadino potesse trovare gli stessi farmaci nella Farmacia più vicina a casa propria, risparmierebbe tempo e denaro”. Sono questi i temi su cui il presidente di Assofarm, Venanzio Gizzi, ha sensibilizzato il direttore generale di Aifa Luca Pani in occasione di un incontro lunedì scorso.

Per Gizzi, infatti, “non siano più possibili ritardi e tentennamenti per il rinnovo della remunerazione, e siamo altresì convinti che la definizione della nuova remunerazione non possa avvenire a livello regionale. La Nuova Remunerazione deve essere realizzata quanto prima perché essa è il perno attorno al quale muterà il quadro delle risorse disponibili e dei servizi erogabili dalle farmacie”. Secondo il presidente di Assofarm, inoltre, “pur nel rispetto del federalismo regionale, si devono contrastare provvedimenti che rischiano di degradare il principio di eguale diritto all'assistenza sanitaria pubblica per tutti i cittadini italiani".

"Entrambi, distribuzione e remunerazione – ha spiegato il vicepresidente il vice presidente di Assofarm, Francesco Schito - sono strumenti con i quali intendiamo rilanciare la farmacia italiana, chiedendo per essa nuove risorse a fronte però dell'erogazione di servizi che da un lato possano contribuire alla riduzione della spesa sanitaria nazionale nel suo complesso, e dall'altro possano offrire servizi sanitari più efficienti ed efficaci al cittadino”.

 

13 novembre 2013
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy