Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 15 AGOSTO 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Enpam chiede al Governo un risarcimento per tutti i medici morti per Covid-19”


L’Ente previdenziale evidenzia come “lo Stato, tramite l’Inail, ha infatti deciso di riconoscere un risarcimento ai medici dipendenti, parificando retroattivamente il Covid-19 a infortunio sul lavoro. La misura però non ha effetto per liberi professionisti e parasubordinati”.

03 LUG - L’Enpam si appella al Governo affinché “i familiari di tutti i camici bianchi caduti lottando contro il Covid-19 ricevano un risarcimento”.
 
“Lo Stato – scrive l’Enpam - , tramite l’Inail, ha infatti deciso di riconoscere un risarcimento ai medici dipendenti, parificando retroattivamente il Covid-19 a infortunio sul lavoro. La misura però non ha effetto per liberi professionisti e parasubordinati.
 
“Anche loro però erano sul fronte a combattere a mani nude – dice il presidente dell’Enpam Alberto Oliveti – . Sarebbe dunque giusto e perequativo riconoscere ai familiari lo stesso risarcimento previsto per gli assunti”.
 
“Se infatti il Covid-19 ha avuto effetti devastanti sulla categoria medica è anche dovuto a responsabilità che non possiamo dimenticare ­– continua il presidente dell’ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri –. Se i colleghi hanno pagato con la vita è anche per via di tre cose che non ci sono state: protezioni, distanziamento e diagnosi precoci”.

 
“Ricordo anche che come Enpam già il 23 aprile abbiamo deliberato di aggiungere fino a 20 anni di anzianità contributiva ai medici e ai dentisti morti a seguito del Covid-19, una misura che in certi casi potrebbe portare a vedove e orfani una pensione raddoppiata rispetto a quella effettivamente maturata – dice Oliveti – . Attendiamo però ancora il via libera dai ministeri vigilanti”.
 
L’Enpam ha inoltre avviato una revisione delle coperture assicurative per i medici e gli odontoiatri in modo da includere per il futuro anche situazione come questa.

03 luglio 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy