Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 22 GENNAIO 2022
Cronache
segui quotidianosanita.it

AIRC. Torna in piazza “I Giorni della Ricerca”, iniziativa a sostegno della lotta al cancro


Numerosi gli appuntamenti in molti comuni d’Italia per sostenere concretamente i ricercatori nel loro percorso ricco di scoperte e nuove sfide. L’iniziativa, promossa da AIRC, vuole ricordare come il lavoro della scienza debba essere sostenuto dalla popolazione, per poter finalmente “mettere il cancro all’angolo”.

05 NOV - “L’iniziativa I Giorni della Ricerca è il principale appuntamento per aggiornare il nostro Paese sui principali progressi raggiunti nella lotta contro il cancro, per informarsi sui prossimi obiettivi della ricerca scientifica e per sostenere il lavoro dei ricercatori attraverso tante occasioni di partecipazione”, così viene presentata l’annuale iniziativa Associazione Italiana Ricerca sul Cancro (AIRC) sul sito dell’organizzazione, che quest’anno è iniziata il 3 novembre e finirà l’11. Numerose sono le iniziative già predisposte sotto l’Alto Patrocinato del Presidente della Repubblica.
 
Lo scopo dell’iniziativa, che quest’anno vede la quindicesima edizione, è quello di informare e  sensibilizzare il nostro Paese sui principali progressi compiuti nella lotta contro il cancro e per raccogliere fondi per il finanziamento di selezionati progetti scientifici. “Un appuntamento decisivo per condividere il nostro impegno nel sostenere i migliori ricercatori di tutta Italia che con il loro lavoro stanno compiendo passi avanti verso una sempre maggiore curabilità del cancro”, spiegano dall’AIRC. “Per parlare di tutte queste tematiche sono stati dunque predisposti numerosi appuntamenti: tanti modi diversi per capire, informarsi e rinnovare il proprio impegno a favore della ricerca”, si legge ancora sul sito. “Perché solo con tanto lavoro, tanta partecipazione e tanta generosità possiamo mettere il cancro all’angolo”.

 
Negli ultimi due decenni la ricerca sul cancro ha infatti messo ancora più in luce l’estrema complessità di una malattia che si manifesta in almeno 100 tumori diversi, e probabilmente molti di più, a seconda dell’organo, delle cellule e delle molecole coinvolte. La complessità può apparire come un ostacolo insormontabile, ma i ricercatori hanno capito che le molteplici armi del cancro sono in realtà ciascuna una opportunità di cura. Almeno dieci sono le caratteristiche comuni  a tutti i tipi di tumore: l’instabilità genomica, la proliferazione incontrollata, l’angiogenesi, la resistenza all’apoptosi, l’immortalità, il blocco dei geni oncosoppressori, le metastasi, l’infiammazione, il metabolismo e l’inibizione delle cellule immunitarie. Sono queste le carte che sia il cancro, sia la ricerca, possono giocare. 

Su queste dieci tematiche i ricercatori di AIRC sono impegnati con un lavoro intenso e senza tregua, che ha portato a un nuovo modo di fare diagnosi, di proporre terapie, e perfino di considerare la medicina clinica. Ciò comporta un nuovo metodo, che potremmo chiamare medicina molecolare, dove le caratteristiche genetiche del singolo tumore sono studiate in laboratorio, in modo che sia la diagnosi sia la terapia siano mirate. 

Oggi almeno alcuni dei complessi meccanismi molecolari dei tumori possono essere bloccati con farmaci molto specifici, più efficaci e meno tossici delle terapie tradizionali. Oltre 50 di questi nuovi farmaci sono già in uso nel mondo e un’altra decina viene approvata ogni anno.
 
Per sensibilizzare su questi passi in avanti nella ricerca moltissimi sono gli eventi, tra cui – ad esempio – l’iniziativa che avrà luogo sabato 10 novembre in numerosi comuni italiani: in quell’occasione i Comitati Regionali AIRC e i volontari della giornata, regaleranno una speciale confezione di cioccolatini Lindt creata appositamente per AIRC, a fronte di una donazione di 10€ per la ricerca.
O ancora, dal 3 al 10 novembre, proprio durante I Giorni della Ricerca, le più importanti Aziende della grande distribuzione partecipano  alla SETTIMANA DELLA BUONA SPESA, durante la quale in moltissimi supermercati, i clienti troveranno un bollettino di conto corrente postale che si trova all’interno dell’opuscolo “Comprendere la complessità del cancro per batterlo”, con il quale potranno effettuare il loro versamento, e nel frattempo, proprio tramite la pubblicazione distribuita gratuitamente, potranno scoprire i progressi della ricerca oncologica. Testimonial di questa campagna è Antonella Clerici e le aziende che aderiscono sono: Esselunga, Conad, Coin, Coop Liguria, Coop Lombardia, Novacoop, Unicoop Tirreno, Unes, Crai, Billa, Ipersoap, Profumerie Beauty Star, Il Gigante, Bennet, Iper Pellicano, Sidis, Ipersidis, Maxisidis, Dimeglio, Il Castoro, Splendidi e Splendenti.

05 novembre 2012
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy