Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 06 LUGLIO 2020
Provincia Autonoma di Trento
segui quotidianosanita.it

Patologie ambiente-correlate. Fnomceo e Isde presentano il progetto Medici sentinella

È ormai noto che inquinamento ambientale e cambiamento climatico sono causa e motivo di aggravamento di numerose malattie. La rete di Medici sentinella deputati al monitoraggio delle patologie ambiente-correlate sarà formata da medici di medicina generale e pediatri di libera scelta. IL PROGRAMMA

24 MAG - "Una Rete di Medici Sentinella sul territorio finalizzata al monitoraggio delle patologie ambiente-correlate (RIMSA): questo è il progetto, promosso dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri (FNOMCEO) e dalla Associazione Medici per l’Ambiente (ISDE) e approvato dal Ministero della Salute che sarà presentato domani mattina, 25 maggio, presso la sede dell’Ordine dei Medici di Trento". È quanto si legge in una nota dell'Isde.

"È ormai noto - spiega la nota - che inquinamento ambientale e cambiamento climatico sono causa e motivo di aggravamento di numerose malattie (cronico degenerative, neoplastiche, endocrino-metaboliche) e di alterazioni delle condizioni globali di salute che riguardano specialmente i soggetti più deboli e possono addirittura condizionare le future generazioni (danni epigenetici). Le analisi dell’Oms mostrano che il 23% delle morti nel mondo e il 26% delle morti fra i bambini minori di 5 anni è attribuibile a fattori ambientali modificabili".


"L’identificazione ritardata o mancata di condizioni patologiche ambiente correlate - aggiunge l'Isde - può generare una sottostima e ritardare le possibilità di diagnosi e di cura con aggravio per la salute sia del singolo individuo che della collettività e con un aumento dei costi a carico del SSN".

"La rete sarà formata da medici di medicina generale e pediatri di libera scelta; la loro particolare posizione radicata sul territorio permette, infatti, di rilevare precocemente eventuali patologie correlabili a cause ambientali - sottolinea la nota -, inviare le informazioni ai servizi istituzionali deputati alla raccolta e all’elaborazione dati affinché questi possano intervenire tempestivamente e influenzare le decisioni politiche in ambito ambientale per migliorare la salute".

"Alla presentazione del progetto da parte di FNMOCEO e ISDE parteciperanno anche rappresentanti del Dipartimento di Prevenzione dell’APSS e dell’APPA con l’obiettivo di favorire l’integrazione di tutte le strutture coinvolte in un progetto condiviso - conclude la nota - che possa agire sui comportamenti individuali e collettivi e influenzare le scelte politiche in ambito di salute ed ambiente".

24 maggio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS P.A. Trento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy