Quotidiano on line
di informazione sanitaria
15 DICEMBRE 2019
Provincia Autonoma di Trento
segui quotidianosanita.it

Patologie ambiente-correlate. Fnomceo e Isde presentano il progetto Medici sentinella

È ormai noto che inquinamento ambientale e cambiamento climatico sono causa e motivo di aggravamento di numerose malattie. La rete di Medici sentinella deputati al monitoraggio delle patologie ambiente-correlate sarà formata da medici di medicina generale e pediatri di libera scelta. IL PROGRAMMA

24 MAG - "Una Rete di Medici Sentinella sul territorio finalizzata al monitoraggio delle patologie ambiente-correlate (RIMSA): questo è il progetto, promosso dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri (FNOMCEO) e dalla Associazione Medici per l’Ambiente (ISDE) e approvato dal Ministero della Salute che sarà presentato domani mattina, 25 maggio, presso la sede dell’Ordine dei Medici di Trento". È quanto si legge in una nota dell'Isde.

"È ormai noto - spiega la nota - che inquinamento ambientale e cambiamento climatico sono causa e motivo di aggravamento di numerose malattie (cronico degenerative, neoplastiche, endocrino-metaboliche) e di alterazioni delle condizioni globali di salute che riguardano specialmente i soggetti più deboli e possono addirittura condizionare le future generazioni (danni epigenetici). Le analisi dell’Oms mostrano che il 23% delle morti nel mondo e il 26% delle morti fra i bambini minori di 5 anni è attribuibile a fattori ambientali modificabili".


"L’identificazione ritardata o mancata di condizioni patologiche ambiente correlate - aggiunge l'Isde - può generare una sottostima e ritardare le possibilità di diagnosi e di cura con aggravio per la salute sia del singolo individuo che della collettività e con un aumento dei costi a carico del SSN".

"La rete sarà formata da medici di medicina generale e pediatri di libera scelta; la loro particolare posizione radicata sul territorio permette, infatti, di rilevare precocemente eventuali patologie correlabili a cause ambientali - sottolinea la nota -, inviare le informazioni ai servizi istituzionali deputati alla raccolta e all’elaborazione dati affinché questi possano intervenire tempestivamente e influenzare le decisioni politiche in ambito ambientale per migliorare la salute".

"Alla presentazione del progetto da parte di FNMOCEO e ISDE parteciperanno anche rappresentanti del Dipartimento di Prevenzione dell’APSS e dell’APPA con l’obiettivo di favorire l’integrazione di tutte le strutture coinvolte in un progetto condiviso - conclude la nota - che possa agire sui comportamenti individuali e collettivi e influenzare le scelte politiche in ambito di salute ed ambiente".

24 maggio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS P.A. Trento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy