Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 12 AGOSTO 2022
Umbria
segui quotidianosanita.it

PD: “Istituire Consulta delle professioni sanitarie e socio sanitarie”

Per il capogruppo dem Bori: “è un organo fondamentale in una fase che ci ha mostrato quanto questo tipo di professionisti siano stati fondamentali e strategici. Ritengo che sia pienamente condivisibile la richiesta dei 13 professionisti che hanno scritto alla presidente Tesei e ai vertici della Regione. Le professioni sanitarie contribuiscono alla salvaguardia e alla valorizzazione del nostro sistema sanitario”.

16 LUG - “Istituire subito, anche in Umbria, la ‘Consulta permanente delle professioni sanitarie e socio sanitarie’. Un organo fondamentale in una fase che ci ha mostrato quanto questo tipo di professionisti siano stati fondamentali e strategici": lo chiede il capogruppo regionale del Partito democratico, Tommaso Bori.

“Ritengo che sia pienamente condivisibile - aggiunge - la richiesta dei 13 professionisti che hanno scritto alla presidente Tesei e ai vertici della Regione, per chiedere l’istituzione della Consulta. Una richiesta sottoscritta dai presidenti degli Ordini dei Medici di Perugia e Terni, Verena De Angelis e Giuseppe Donzelli, dai presidenti dei Veterinari di Perugia e Terni, Sandro Bianchini e Danilo Serva, dalla consigliera delegata dell’ordine nazionale dei biologi Stefania Papa, i presidenti dell’Ordine degli Infermieri di Perugia e Terni Nicola Volpi ed Emanuela Ruffinelli, i presidenti dell'Ordine delle Ostetriche di Perugia e Terni Nazzareno Cruciani e Maria Antonietta Bianco, i presidenti dell'ordine dei Farmacisti di Perugia e Terni Filiberto Orlacchio e Andrea Carducci, i presidente dell'Ordine degli psicologi di Perugia e Terni, David Lazzari e il presidente dell’ordine dei tecnici sanitari di radiologia, Federico Pompei”.

“Le professioni sanitarie – conclude Bori – contribuiscono alla salvaguardia e alla valorizzazione del nostro sistema sanitario. L'istituzione di una consulta, in un momento così decisivo per il sistema sanitario regionale e nazionale, è fondamentale perché renderebbe possibile una gestione di ‘team’ del diritto alla salute. Tale istituzione appare ancor più urgente in ragione dell'avvio della discussione in merito al nuovo Piano sanitario regionale. È necessario dunque che i 15 mila professionisti della sanità possano tratteggiare unitariamente il proprio contributo in termini di competenze specifiche”.

16 luglio 2021
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Umbria

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy