Quotidiano on line
di informazione sanitaria
16 GIUGNO 2024
Marche
segui quotidianosanita.it

Marche. Anaao: “La sanità pubblica sta morendo lentamente. È ora di ascoltare le OoSs”

Secondo Anaao Assomed l’agonia riguarda la sanità sia nele sue articolazioni territoriali che ospedaliere. Fissato l’incontro per martedì 28 marzo con i vertici della Ast Pesaro-Urbino. Rossini: “Sarà l’occasione nella quale ribadiremo il nostro fermo impegno per far sì che la sanità resti sempre pubblica e accessibile per il paziente. Non ci arrendiamo a questo logoramento e a questa deriva”.

23 MAR - È prevista per martedì 28 marzo è previsto l’incontro tra l’amministrazione di Ast Pesaro-Urbino e le Organizzazioni Sindacali che rappresentano gli operatori sanitari. L’Anaao Assomed Marche coglie con favore l’apertura al dialogo da parte dell’attuale dirigenza pur ricordando che essa non è nel pieno esercizio delle proprie funzioni essendo amministrata da un commissario in attesa della nomina del direttore generale. “Tale interlocuzione è comunque non solo opportuna ma davvero auspicata – dice Alfredo Rossini, segretario aziendale Anaao Assomed AST Pesaro Urbino e vice segretario regionale di Anaao Assomed Marche – ed è il momento di ascoltare le organizzazioni di rappresentanza dei medici e dirigenti sanitari che non potranno che dipingere un quadro a tinte fosche della sanità pubblica e che si avvia tristemente ad una fine lenta ma certa”.

Secondo Anaao Assomed l’agonia del servizio sanitario riguarda sia le sue articolazioni territoriali che quelle ospedaliere “che sempre con maggiori difficoltà riescono a soddisfare le richieste di assistenza da parte dei pazienti per prestazioni che vengano offerte troppo spesso lontane dal domicilio e in tempi non certo tempestivi”.

“Non ci arrendiamo a questo logoramento e a questa deriva – insiste Rossini – e la riunione fissata per la prossima settimana sarà l’occasione nella quale ribadiremo il nostro fermo impegno per far sì che la sanità resti sempre pubblica e accessibile per il paziente”.

Nella provincia di Pesaro-Urbino la LR 19/2022 che ha riformato l’organizzazione sanitaria regionale ha portato alla nascita della Ast Pesaro-Urbino come sommatoria dell’ex Azienda Sanitaria Marche-Nord e dell’Area Vasta1. Questo accorpamento, secondo l’Anaao, ha portato con sé ulteriori complicanze che necessitano l’assunzione di decisioni che riguardano la governance del servizio sanitario. “La creazione della nuova azienda – ha concluso Rossini - ha lasciato indietro alcuni contenziosi economici che vanno sanati per garantire a tutti i medici i giusti riconoscimenti e non si parla di pendenze che riguardano l’emergenza Covid-19 ma anni di esercizio addirittura precedenti”.

23 marzo 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Marche

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy