Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 09 GIUGNO 2023
Sardegna
segui quotidianosanita.it

Ospedale Giovanni Paolo II di Olbia. Da aprile nuova area triage al pronto soccorso 


L’area è stata costruita durante il periodo Covid, operativa da aprile-maggio in vista dell’estate con il maggiore afflusso di turisti. Doria: “Fondamentale dare ai pazienti, specie quelli che accedono in emergenza, la risposta più efficace possibile ed evitare quella lunga fila d’attesa”. Acciaro: “Era necessario intervenire, sarà più fluido il passaggio. Abbiamo da anni il problema del sovraffollamento del Ps…”.

28 FEB - Il pronto soccorso dell’ospedale Giovanni Paolo II di Olbia potrà contare presto su una nuova area triage dove verranno smistati i casi che arrivano per urgenze ed emergenze, in ambulanza o privatamente. L’area è stata costruita durante il periodo Covid e sarà di fatto operativa a partire da aprile-maggio, in previsione dell’inizio dell'estate e quindi del maggiore afflusso di turisti.

“In questi anni abbiamo sempre avuto il problema del sovraffollamento del Pronto Soccorso, quindi era necessario intervenire per rendere più fluido il passaggio dei pazienti. Abbiamo così potenziato l’attività di triage che è un’attività normalmente infermieristica. - ha spiegato Marcello Acciaro, direttore generale della Asl Gallura -. Mentre spesso dopo il triage i pazienti restavano su di una sedia per tantissimo tempo, adesso invece con la rimodulazione di questa struttura abbiamo reso più confortevole la degenza e i pazienti dopo aver fatto il triage inizieranno subito un trattamento. Adesso sosterà al Pronto Soccorso al massimo 12 ore e poi verrà assorbito dentro l’ospedale, qualora non sia nella condizione di essere dimesso immediatamente”.

Nell’ospedale ci saranno delle strutture come la medicina d’urgenza che prenderanno in carico questi pazienti per un tempo che deve rientrare nelle 72 ore. “Superate queste o il paziente torna a casa oppure dovrà essere ricoverato negli altri reparti - ha aggiunto Acciaro -. Quindi la novità sta nel fatto che proprio questi reparti non riceveranno più i pazienti dal pronto soccorso e potranno così svolgere la loro attività senza questa fortissima spinta di pazienti da ricoverare. Di fatto avremmo un pronto soccorso logico fatto da tanti pezzetti che si prenderanno in carico i loro pazienti”.

“È fondamentale dare ai pazienti, specie quelli che accedono in emergenza al Pronto Soccorso la risposta più efficace possibile ed evitare quella lunga fila d'attesa per favorire invece una presa in carico veloce”, ha osservato l’assessore regionale alla Sanità, Carlo Doria.

28 febbraio 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Sardegna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy