Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 20 GENNNAIO 2021
Cronache
segui quotidianosanita.it

Covid in UE. In Francia e Belgio coprifuoco notturno. In Germania stop a feste con più di 10 persone. Ecco cosa accade in Europa


In Irlanda del Nord si tornano a chiudere le scuole, mentre nei Paesi Bassi e in Catalogna si è deciso di chiudere a bar e ristoranti. La Francia annuncia il coprifuoco a Parigi e in altre città dalle 21 alle 6. In Belgio dall'una di notte fino alle sei del mattino nessuno potrà circolare se non per motivi sanitari o di lavoro. In Germania stop a feste private con più di 10 persone e chisura di bar e ristoranti alle 23 a Berlino e Francoforte. 

15 OTT - L'Europa è investita da una seconda nuova ondata di Covid. Non solo l'Italia con il Dpcm pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso lunedì, ma diversi Paesi  hanno iniziato ad applicare nuove restrizioni e chiusure parziali per tentare di frenare il trendi di costante crescita dei nuovi casi. In Irlanda del Nord si tornano a chiudere le scuole, mentre nei Paesi Bassi e in Catalogna si è deciso di chiudere a bar e ristoranti. La Francia annuncia il coprifuoco a Parigi e in altre città dalle 21 alle 6.
 
Queste più nel dettaglio le misure prese in UE.
 
Francia. Il presidente Emmanuel Macron ha annunciato il coprifuoco nella regione di Parigi e in altre città per 4 settimane dalle 21 alle 6. I centri interessati sono Grenoble, Lille, Lione, Montpellier, Saint-Etienne, Aix-en-Provence, Marsiglia, Rouen e Tolosa. 
 
Germania. Chiusi bar e ristoranti alle 23 a Berlino e Francoforte. La misura potrà essere estesa a tutte le città-focolaio. Stop alle feste private con più di 10 persone fino al 31 ottobre. Obbligo di mascherina dove non è possibile rispettare le distanze di sicurezza.

 
UK. Sono già in vigore le nuove misure che dispongono 3 livelli di provvedimenti differenziati in base all'andamento dei contagi. Attualmente a Liverpool è in vigore il livello 3, con la chiusura di bar, pub, palestre e sale da gioco, mentre i ristoranti devono chiudere alle 22.
 
Spagna. Istituito un lockdown parziale a Madrid, mentre in Catalogna si è deciso di chiudere bar e ristoranti per 15 giorni.

Portogallo. Divieto di assembramento per più di 5 persone. Stop a feste ed attività extra accademiche in scuole ed università. Imposto un limite di 50 persone per feste e cerimonie quali battesimi e matrimoni. 
 
Irlanda del Nord. Si è deciso di chiudere le scuole per 15 giorni e di porre limiti alla presenza di persone per cerimonie quali matrimoni e funerali. Imposta la chiusura per 4 settimane per ristoranti e pub che potranno continuare a lavorare solo per consegne a domicilio e take away.

Olanda. Introdotto da ieri un lockdown parziale. Anche qui tutti i bar, pub e ristoranti dovranno restare chiusi. Obbligo di mascherina al chiuso per tutte le persone sopra i 13 anni e stop alla vendita di alcolici dopo le 20 nel tentativo di limitare possibili assembramenti.
 
Repubblica Ceca. Annunciata la chiusura di di scuole, università, bar, ristoranti e locali fino al prossimo 3 novembre. 
 
Belgio. Dal 14 ottobre, per 15 giorni, è in vigore il coprifuoco notturno: dall'una di notte fino alle sei del mattino nessuno potrà circolare se non per motivi sanitari o di lavoro. A Bruxelles i caffè e i bar resteranno chiusi fino all'8 novembre.

15 ottobre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy