Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 29 MAGGIO 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

"La salute è responsabilità di ogni individuo, non solo dello Stato". Soprattutto in tempi di crisi economica. Il parere del Cnb


Sono infatti molti i fattori che incidono sulla salute Di tipo biologico, socio-culturale e gli stessi comportamenti individuali. In condizioni di risorse economiche limitate l’efficienza del Ssn è interesse di tutti e per questo la “responsabilità̀ di ciascuno verso la propria salute” è “responsabilità̀ individuale e al tempo stesso collettiva”. A dirlo il parere del Cnb sugli stili di vita.

26 MAR - “Molti sono i fattori che incidono sulla salute fattori di ordine biologico, fattori di ordine socio-culturale (l’istruzione, le condizioni di lavoro, le situazioni abitative, la salubrità̀ dell’ambiente) e comportamenti individuali. Pur nella consapevolezza dello stretto intreccio di tutti questi fattori e della loro reciproca influenza, in questo documento il Cnb intende soffermarsi sull’ultimo fattore, mettendo in evidenza la responsabilità̀ di ciascuno verso la propria salute, come responsabilità̀ individuale e al tempo stesso collettiva”.
Lo si legge nel parere del Comitato nazionale per la Bioetica approvato lo scorso 28 febbraio e reso noto ieri sul sito del Governo.
 
Il parere coordinato dal professor Silvio Garattini, direttore dell’Irccs M. Negri di Milano, prosegue precisando che “In condizioni di risorse limitate, il mantenimento di un efficiente servizio sanitario rivolto al maggior numero possibile di cittadini è interesse di ognuno e di tutti”.
 
“A partire da una sintetica descrizione della situazione attuale, il documento mette in luce la rilevanza e la connessione tra il diritto alla salute dei cittadini e il dovere di solidarietà̀ sociale.

Nel richiamare i diversi percorsi delle politiche socio-sanitarie, il Comitato sottolinea l’importanza di un’azione culturale ampia che metta in moto tutta la società̀ attraverso vari livelli di intervento: educativo (familiare e scolastico), sociale (informativo e formativo) e statale”.
 
Le raccomandazioni finali, conclude il parere “esplicitano alcuni suggerimenti finalizzati a trovare una efficace sinergia tra la responsabilità̀ degli individui per la propria salute e la responsabilità̀ dello Stato nella tutela della salute, riconosciuta come diritto fondamentale di ogni persona”. 

26 marzo 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy