Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 16 DICEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Manovra sanità. Emiliano (Puglia): “Su tagli Lorenzin scavalcata dal Governo. Un tempo ci si dimetteva per fatti del genere”

Per il presidente della Puglia l’unica spiegazione al taglio alla sanità contenuto nella manovra, nonostante le rassicurazioni di Lorenzin, è che il Governo li abbia inseriti "anche se il ministro della Salute non era convinta”. Un episodio grave. “Sono passati sopra al Lorenzin a carro armato”.

29 LUG - “E’ singolare che il ministro competente non sappia bene come si comporterà il resto del governo su una questione di tagli di risorse". Così il presidente della Puglia, Michele Emiliano, intervistato da Radio24, commenta il taglio da 2,352 miliardi alla sanità inserito nel maxiemendamento del governo al dl enti locali.

"In realtà – afferma Emiliano - non sappiamo se il governo si sia perfettamente messo d'accordo. Nel senso che il ministro della Sanità ha continuato a dire che non sarebbe stato inserito nel decreto enti locali, invece il governo lo ha inserito e il ministro della Sanità non era molto convinto. Questo spiega tutto".

Per Emiliano è comunque un episodio grave. “Il ministro, fino a poche ore fa, non era sicuro che nel decreto enti locali sarebbe stato inserito o meno il taglio. Una volta succedeva che un ministro si sentiva un po' trascurato dal resto del collegio. Non dico che Lorenzin debba dimettersi, ma una volta, per vicende del genere, un ministro probabilmente si sarebbe dimesso, perché si è trattato di passargli sopra a carro armato”.


Per Emiliano, comunque, si tratta di "un taglio lineare, nel senso che vale per tutti senza distinzioni tra Regioni virtuose e non. Chi, come la Puglia, non è mai stata commissariata" la sanità, "viene colpita come chi ha determinato un buco nel bilancio sanitario". "Un colpo del genere – ha concluso il presidente pugliese - rischia di frustrare tutte le nostre aspettative, per esempio quella di dotare finalmente tutti i nostri reparti di infermieri".

 

29 luglio 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy