Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 07 DICEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Regionalismo differenziato. Grillo al Corriere della Sera: “Sganciamo le zavorre normative, non i pezzi di Paese con più difficoltà. Noi d’accordo, chi ha di più dia di più”

In un’intervista al quotidiano milanese il Ministro della Salute torna oggi sul tema delle autonomie. E assicura: “In sanità aumenterà il monitoraggio e il controllo. Penso per esempio al governo delle risorse umane, all’organizzazione dell’assistenza territoriale, alla collaborazione con le università locali per la formazione dei medici e dei professionisti sanitari. Rimangono baluardi non travalicabili i meccanismi solidaristici, i principi di universalità e uguaglianza”.

29 GEN - “Noi siamo d’accordo, ma chi ha di più dia di più”. Così il Ministro della Salute, Giulia Grillo in un’intervista al Corriere della Sera torna a parlare di autonomie regionali e delle ripercussioni sulla sanità a poco più di due settimane dalla scadenza del via libera in Cdm e ad una settimana di distanza dalle sue aperture su un tema che fino a poco tempo fa l’aveva vista quanto meno scettica.
 
“Stiamo lavorando con le Regioni – spiega - per impostare un modello rinnovato. Si tratta di una novità che può avere ricadute positive sul sistema (sanitario, ndr.) se serve a far venir meno talune rigidità di gestione dei servizi regionali senza scardinarne l’assetto attuale”.
 
E in questo senso Grillo sottolinea che “aumenterà il monitoraggio e il controllo. Penso per esempio al governo delle risorse umane, all’organizzazione dell’assistenza territoriale, alla collaborazione con le università locali per la formazione dei medici e dei professionisti sanitari. Rimangono baluardi non travalicabili i meccanismi solidaristici, i principi di universalità e uguaglianza”.

 
Sul tema delle divergenze con l’alleato di Governo della Lega Grillo taglia corto. “Lo scontro è un falso mito. Certamente bisogna chiarire molti aspetti nel dettaglio. Ma la volontà di incontrarci c’è tutta”.
 
E poi evidenzia che il meccanismo prevedrà un supporto delle regioni più ‘ricche’ a quelle con più disagi. “Chi ha più benzina dovrà soccorrere chi ne ha meno, la solidarietà è nella Costituzione. Su questo non ci sono deroghe. La Lega lo sa bene e non ha da eccepire. Sganciamo le zavorre normative, non i pezzi di Paese con più difficoltà. Su queste basi il M5S rispetterà il contratto”.

29 gennaio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy