Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 25 APRILE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Regionalismo differenziato. Grillo al Corriere della Sera: “Sganciamo le zavorre normative, non i pezzi di Paese con più difficoltà. Noi d’accordo, chi ha di più dia di più”

In un’intervista al quotidiano milanese il Ministro della Salute torna oggi sul tema delle autonomie. E assicura: “In sanità aumenterà il monitoraggio e il controllo. Penso per esempio al governo delle risorse umane, all’organizzazione dell’assistenza territoriale, alla collaborazione con le università locali per la formazione dei medici e dei professionisti sanitari. Rimangono baluardi non travalicabili i meccanismi solidaristici, i principi di universalità e uguaglianza”.

29 GEN - “Noi siamo d’accordo, ma chi ha di più dia di più”. Così il Ministro della Salute, Giulia Grillo in un’intervista al Corriere della Sera torna a parlare di autonomie regionali e delle ripercussioni sulla sanità a poco più di due settimane dalla scadenza del via libera in Cdm e ad una settimana di distanza dalle sue aperture su un tema che fino a poco tempo fa l’aveva vista quanto meno scettica.
 
“Stiamo lavorando con le Regioni – spiega - per impostare un modello rinnovato. Si tratta di una novità che può avere ricadute positive sul sistema (sanitario, ndr.) se serve a far venir meno talune rigidità di gestione dei servizi regionali senza scardinarne l’assetto attuale”.
 
E in questo senso Grillo sottolinea che “aumenterà il monitoraggio e il controllo. Penso per esempio al governo delle risorse umane, all’organizzazione dell’assistenza territoriale, alla collaborazione con le università locali per la formazione dei medici e dei professionisti sanitari. Rimangono baluardi non travalicabili i meccanismi solidaristici, i principi di universalità e uguaglianza”.

 
Sul tema delle divergenze con l’alleato di Governo della Lega Grillo taglia corto. “Lo scontro è un falso mito. Certamente bisogna chiarire molti aspetti nel dettaglio. Ma la volontà di incontrarci c’è tutta”.
 
E poi evidenzia che il meccanismo prevedrà un supporto delle regioni più ‘ricche’ a quelle con più disagi. “Chi ha più benzina dovrà soccorrere chi ne ha meno, la solidarietà è nella Costituzione. Su questo non ci sono deroghe. La Lega lo sa bene e non ha da eccepire. Sganciamo le zavorre normative, non i pezzi di Paese con più difficoltà. Su queste basi il M5S rispetterà il contratto”.

29 gennaio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy