Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 23 GENNNAIO 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Covid. Salvini (Lega): “Con idrossiclorochina si evitano ospedalizzazioni e lockdown”


"Offriamo non la bacchetta magica, ma un ventaglio di soluzioni per evitare di intasare gli ospedali. Evidentemente anche i giornalisti hanno un peso, perché il terrorismo a reti unificati non svuota gli ospedali ma li riempie. Per qualcuno la ricetta è chiudere, per noi la soluzione è curare. Qualcuno vede un'Italia rinchiusa, impaurita e malata, noi la preferiamo laboriosa, sorridente e curata. Abbiamo due visioni differenti". Così il leader della Lega nel corso di una conferenza stampa al Senato.

03 NOV - "Quanto organizzato questa mattina è un esempio molto concreto di quello che noi intendiamo per collaborazione. Per noi collaborazione non è un colpo di telefono al sabato, né una cabina di regia. Oggi portiamo all'attenzione del Governo, molto confuso e che naviga a vista con Dpcm settimanali, una proposta concreta: un protocollo di cure a domicilio, con il ricorso a farmaci dal costo irrisorio come l'idrossiclorochina, per evitare l'affollamento degli ospedali ed i lockdown".
 
Così il leader della Lega Matteo Salvini nel corso di una conferenza stampa al Senato. A redarre il protocollo di cure domiciliari Luigi Cavanna, primario di oncoematologia all’ospedale di Piacenza e collegato in streaming. Insieme a lui presente a distanza anche Pietro Luigi Garavelli, Primario malattie infettive Ospedale Universitario Maggiore di Novara.
 
"Offriamo non la bacchetta magica - spiega Salvini - ma un ventaglio di soluzioni per evitare di intasare gli ospedali. Evidentemente anche i giornalisti hanno un peso, perché il terrorismo a reti unificati non svuota gli ospedali ma li riempie". E queste proposte terapeutiche vengono offerte grazie alla collaborazione di "medici che curano i pazienti, non con quelli che passano il loro tempo in Tv o che si limitano a fare ricerca soltanto sui libri".

 
"Il 26 maggio Aifa ha interrotto un protocollo di cure domiciliari a base anche di idrossiclorochina. Queste cure potrebbero evitare l'affollamento degli ospedali. L'Idrossiclorochina funziona all'inizio della malattia, con sintomi precoci. E' questa la sua efficacia nella somministrazione domiciliare immediata - ha sepigato il senatore della Lega Armando Siri -. L'idrossiclorochina è nel protocollo cinese, in Germania lo stanno utilizzando. Chiediamo ad Aifa un'apertura vera per la risoluzione di un problema, senza pregiudizi. Siamo qui a chiedere al Governo e all'Aifa un atto concreto".
 
"Per qualcuno la ricetta è chiudere, per noi la soluzione è curare. Qualcuno vede un'Italia rinchiusa, impaurita e malata, noi la preferiamo laboriosa, sorridente e curata. Abbiamo due visioni differenti. La collaborazione c'è, ma le visioni devono coincidere", ha concluso Salvini.
 
G.R.

03 novembre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy