Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 01 OTTOBRE 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Elezioni Fnomceo. Urne aperte fino a domenica. Sfida all’ultimo voto tra Chersevani e Amato. I programmi dei due sfidanti per il “dopo” Bianco


Da oggi fino a domenica i 106 presidenti provinciali di Ordine saranno chiamati ad eleggere il nuovo Comitato centrale della Federazione nazionale dei camici bianchi. I ‘rumors’ danno in vantaggio Chersevani ma forte è il rischio possa nascere un esecutivo spaccato. Dal comma 566 al ruolo del medico. Le proposte dei candidati a confronto. PROGRAMMA CHERSEVANIPROGRAMMA AMATO

20 MAR - ‘Costruire insieme la professione’ o ‘Ripensare la professione per innovare’? Tra temi in comune e uno stile differente Roberta Chersevani e Toti Amato sono pronti alla sfida che vedrà impegnati da oggi fino a domenica i 106 presidenti d’Ordine provinciale per il rinnovo del Comitato centrale della Federazione dei medici chirurghi ed odontoiatri.
 
Dal comma 566, alle nuove generazioni passando per la questione femminile e il problema della responsabilità professionale sono i punti caldi che i programmi dei due candidati trattano. Affrontati, va detto, con stili molti diversi nella stessa impostazione dei due documenti programmatici.
 
‘Ripensare la professione per innovare’ è lo slogan prescelto dalla Lista guidata da Roberta Chersevani (Omceo Gorizia). Un programma strutturato e definito con 18 punti d’intervento: dai rapporti con le professioni sanitarie, alla questione della responsabilità professionale che viene affrontata con spirito costruttivo. La questione donne, ovviamente, la formazione medica e l’Ecm. Inoltre tra i punti si segnala una forte idea di rafforzare e allargare la platea delle relazioni della Federazione (dai sindacati, alle associazioni dei pazienti e organismi professionali internazionali) nonché spingere per un maggior coordinamento con Enpam e Onaosi.

Il programma della Lista Chersevani, che sostanzialmente rappresenta la continuità con il precedente comitato centrale entra però anche nello specifico con alcune proposte: rinnovo del Centro studi con la possibilità di creare una Fondazione ad hoc. Poi si propone una app per smartphone con i servizi e lo sbarco attivo su twitter nell’ottica di un dialogo più ‘social’ con l’opinione pubblica. Proposti anche cambiamenti in seno all’organizzazione della Federazione:  Consigli nazionali monotematici su temi di alto profilo, e possibilità di consulti anche telematici. Potenziamento accoglienza telefonica e gruppo di lavoro per aggiornamento costante codice deontologico solo per citarne alcuni.
 
‘Costruire insieme la professione’. Il messaggio della lista guidata da Toti Amato (Omceo Palermo) è completamente diverso, più sotto forma di lettera che di un programma vero e proprio. Ma al di là di questo formalismo forte è la presenza dell’argomento della comma 566 dove si denuncia “la sudditanza” della Federazione nell’ultimo triennio e si punta forte sul recupero “vero della credibilità del ruolo medico”. La lista Amato (che ricordiamo è stato lo sfidante di Amedeo Bianco nelle precedenti due tornate elettorali) sostanzialmente propone un cambiamento con la passata gestione e annuncia anche di aver lasciato una casella delle candidature vuota per lasciare ai presidenti libertà di scelta in un’ottica di unitarietà e non di divisione.
 
Per quanto riguarda l’esito della tre giorni elettorale i ‘rumors’ danno in vantaggio la lista Chersevani anche se, rispetto a tre anni fa, l’esito appare più incerto e sono alte le probabilità di un Comitato centrale spaccato. Ricordiamo che il voto avverrà in proporzione al numero di iscritti (1 ogni 200) e che non sarà su una lista “bloccata”, ma che ciascun presidente  dovrà esprimersi  nome per nome, potendo quindi rimescolare le carte.

20 marzo 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy