Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 25 FEBBRAIO 2021
Lazio
segui quotidianosanita.it

Ospedale Vannini. Cimo Lazio: “Dipendenti senza stipendio. Siamo pronti ad ogni iniziativa”

Il sindacato definisce la situazione “inaccettabile” e chiede l’intervento immediato del presidente della Regione. “E’ la seconda volta che accade: l’ospedale imputa la carenza di fondi alla Regione e promette di provvedere ai pagamento di marzo il mese successivo. Il ripetersi di questa pratica è la cosa più grave”.

11 APR - “E’ inaccettabile: per la seconda volta l'ospedale M. G. Vannini di Roma lascia i dipendenti senza stipendio, imputando la carenza di fondi alla Regione Lazio e promettendo di provvedere ai pagamento di marzo il mese successivo. Zingaretti intervenga subito e si preoccupi di tutelare i lavoratori prima di sbandierare i risultati della sua gestione”. A denunciarlo è Renato Andrich, Segretario Regionale Vicario Cimo Lazio, che spiega come “un analogo episodio” si sia verificato “il 6 febbraio del 2016 già denunciato dallo stesso sindacato”.
 
“Il ripetersi di questa pratica è la cosa più grave – sottolinea Cimo Lazio – la Regione dia immediate risposte chiarendo le responsabilità e mettendo al riparo le centinaia di lavoratori  del Vannini dal dramma di dover lavorare senza essere pagati. Il presidente Nicola Zingaretti, che sta vantando il ritorno alla normalità gestionale della sanità del Lazio e i  buoni risultati, si attivi subito per tutelare i lavoratori di questo presidio ospedaliero fondamentale per Roma, che garantisce assistenza a più di 400.000 abitanti”.

 
“Cimo Lazio – conclude Andrich - continuerà a vigilare fino alla risoluzione della vicenda, e se ci volesse troppo tempo siamo pronti a intervenire con ogni iniziativa necessaria”.

11 aprile 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy