Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 15 OTTOBRE 2019
Lazio
segui quotidianosanita.it

Obbligo vaccini. Asl Roma 3: “Dal 19 giugno attivo numero verde per le prenotazioni”

 Il servizio è attivo dal martedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00. Il lunedì solo mattina dalle 8:30 alle 13:00. L'Asl ricorda inoltre che tutte le vaccinazioni richieste sono gratuite, e che, per effettuarle, non saranno necessarie 12 singole diverse somministrazioni ma, in titale, 4 iniezioni.

18 GIU - Il nuovo decreto legge sull'obbligo vaccinale, attualmente all'esame della Commissione Sanità del Senato, estende da 4 a 12 le vaccinazioni obbligatorie previste, includendo oltre alla vaccinazione anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica e anti-epatite B anche l’anti-pertosse, l’anti-Haemophilus influenzae tipo b, l’anti-meningococcica B, l’anti-meningococcica C, l’anti-morbillo, l’anti-rosolia, l’anti-parotite e l’anti-varicella, in ragione della loro elevata contagiosità.
 
A far chiarezza su una serie di punti è una nota dall'Asl Rm 3.
 

Tutte le 12 vaccinazioni sono gratuite, perché già inserite nei Livelli Essenziali di Assistenza (Lea):
- dodici vaccinazioni devono essere tutte obbligatoriamente somministrate ai nati dal 2017;
-  mentre ai nati dal 2001 al 2016 devono essere somministrate le vaccinazioni contenute nel Calendario Vaccinale Nazionale relativo a ciascun anno di nascita.

"Per effettuarle non saranno necessarie singole diverse somministrazioni in quanto sei vaccini sono ricompresi nella cosiddetta esavalente (anti-poliomielite, anti-difterite, anti-tetano, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus Influenzae tipo b) e quattro nella quadrivalente (anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella); devono, invece, essere somministrati separatamente i vaccini anti-meningococco B e antimeningococco C", spiega l'Asl.

 
"Si ricorda che obiettivo del decreto legge è quello di rendere obbligatorie le vaccinazioni nei confronti di malattie a rischio epidemico per raggiungere e mantenere la soglia di copertura vaccinale del 95%, come raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e garantire così il livello di immunizzazione di una collettività che permetta di proteggere i più fragili e chi non può vaccinarsi. Si sottolinea l’importanza di una convinta partecipazione a tali campagne vaccinale “obbligatorie solo al fine garantire il bene della tutela della salute, individuale e collettiva”, conclude il documento.
 
Dal 19 giugno 2017 sarà possibile chiamare il numero verde gratuito 800 605040 attivo per prenotare appuntamenti in tutti i Centri Vaccinali della Asl Roma 3. Il servizio è attivo dal martedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00. Il lunedì solo mattina dalle 8:30 alle 13:00.

Informazioni per l'utilizzo del servizio
- Per prenotare l’appuntamento con il numero verde è necessario comunicare il codice fiscale del soggetto che deve essere vaccinato.
- Il servizio può essere utilizzato anche per modificare e/o annulla- re eventuali appuntamenti.
 

18 giugno 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy