Quotidiano on line
di informazione sanitaria
05 FEBBRAIO 2023
Lazio
segui quotidianosanita.it

Latina. Maltrattamenti in struttura per anziani: sette persone ai domiciliari

Tra le ipotesi di reato anche il sequestro di persona. Le indagini scattate su denuncia dei famigliari di una donna ospitata nella struttura e che veniva schiaffeggiata, strattonata e maltrattata in diversi modi, oltre che tenuta confinata nel proprio letto ridotto a una “gabbia” attraverso una serie di sbarre metalliche. La donna sarebbe stata inoltre più volte chiusa a chiave all’interno della propria stanza. Ai domiciliari il titolare della struttura, la moglie e 5 operatrici socio sanitarie

30 MAG - Sette ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari e un decreto di sequestro preventivo di una struttura ricettiva per anziani, ubicata nel comune di Roccagorga (LT), per maltrattamenti e sequestro di persona. I provvedimenti sono stati eseguiti a termine di una lunga ed articolata attività investigativa condotta dal NAS Carabinieri di Latina, denominata “Gabbia”, che ha posto fine a una prolungata serie di maltrattamenti e sequestro di persona perpetrati ai danni di un’anziana ospite della citata struttura ricettiva.

L’attività – avviata dal NAS Carabinieri di Latina nell’agosto 2017 - ha preso le mosse dalla denuncia presentata dai familiari dell’anziana Tra le tante vessazioni, spiegano i Nas in una nota, “hanno assunto un particolare rilievo le modalità di sistematico contenimento fisico della donna, praticamente ristretta nel solo spazio della propria branda. Grazie all’applicazione di sbarre metalliche sul letto, infatti, era stata realizzata una vera e propria ‘Gabbia’, da cui il nome dell’operazione”.

L’anziana ospite, inoltre, era stata più volte chiusa a chiave all’interno della propria stanza, peraltro priva di servizi igienici. Oltre a tali gravi limitazioni della libertà personale, la donna – alla quale venivano spesso tirati i capelli – veniva anche schiaffeggiata, strattonata e pesantemente ingiuriata. 

Le ordinanze sono state emesse dal G.I.P. del Tribunale di Latina, Dr. Pierpaolo Bortone, che ha altresì disposto il sequestro preventivo dell’intera struttura oggetto di indagine e il contestuale trasferimento degli anziani ospiti presenti nel corso delle operazioni.

I provvedimenti restrittivi hanno interessato i Comuni di Roccagorga (LT), Maenza (LT) e Sezze (LT) e sono stati eseguiti nei confronti del titolare della struttura, della moglie e di ulteriori 5 Oss (Operatrici Socio Sanitarie), che a vario titolo si sono resi responsabili dei reati contestati. 

30 maggio 2018
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy