QS EDIZIONI
Sabato 24 OTTOBRE 2020
Abruzzo
Si punta sull’autonomia, e "fantasia", aziendale per dare gambe al patto vaccinale stretto con i professionisti. La Regione ha dettato le linee e ha stanziato le risorse ma ciascun territorio, ciascuna azienda, anche in virtù della particolare orografia regionale, ha avuto ed ha ampi margini di autonomia organizzativa per trovare tutte le strade più efficaci per aumentare i tassi di vaccinazione. Leggi...

spacer Veri (Ass. Salute): "Distribuzione capillare e tutela dei più fragili"   spacer D'Amario (DG Sanità): "Le Regioni danno la linea e le risorse, ma il territorio deve organizzarsi"   spacer Caracciolo (Prev. Regionale): "Un imperativo per tutti: Vaccinarsi!"   spacer Di Saverio (Fimp): "Disponibili in studio e nelle strutture aziendali"  
Toscana
Ed anche chiamata attiva e counseling in ogni occasione. In Regione sono state acquistate un milione 400 mila dosi, ma bisogna procedere il prima possibile con l’individuazione degli over 60, lettere di invito ed email e pianificazione del triage pre-vaccinale con un ruolo forte, collaborativo, delle AFT e dei Dipartimenti per la medicina generale delle Aziende Leggi...

spacer Rossi (Piana di Lucca): "Importante raggiungere operatori sanitari con antinfluenzale" VIDEO   spacer Canaccini (Toscana SudEst): "Obiettivo ampliare base vaccinale e garantire norme sicurezza pandemia" VIDEO  
Sicilia
Nel territorio, secondo la prospettiva offerta dall’Assessore Razza, non ci sono solo i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, che pur rappresentano il punto più avanzato di contatto diretto con ogni cittadino. Ci sono anche altre tipologie professionali nell’universo del sistema sanitario che possono garantire oggi una maggiore azione di copertura vaccinale come, per esempio, la rete delle farmacie sul territorio che oggi sta lavorando attivamente soprattutto in quelle comunità che sono più piccole. Leggi...

spacer Razza (Sicilia): "La Sicilia sta valutando la vaccinazione per il personale sanitario"   spacer Muratori (Fismu): "Per vincere questa battaglia serve un'alleanza tra tutti gli operatori sanitari"   spacer Vella (Fimp): "Importantissimo vaccinare i bambini per proteggere l'intera popolazione"   spacer Vitale (Univ. Palermo): "Per vaccinare di più serve task force sanitaria rinforzata"   spacer Di Pietro (Snami): "Importante vaccinare anche gli operatori sanitari giovani"  
Puglia
Nella prossima stagione antinfluenzale non è esclusa una co-circolazione di virus influenzali e di Sars-CoV-2. E' necessario ribadire non soltanto l’importanza della vaccinazione antinfluenzale per semplificare la diagnosi e quindi la gestione dei casi sospetti Covid-19, ma anche perché vaccinando si riducono le complicanze da influenza nei soggetti a rischio e di conseguenza gli accessi al Pronto Soccorso. Alcuni ceppi influenzali, inoltre, amplificano la presenza dei recettori ACE2, quelli che il Sars-CoV-2 usa per attaccare le nostre cellule. Leggi...

spacer Conversano (Asl Taranto): "Importante check periodici per monitorare l'andamento della copertura"   spacer Germinario (Oer Puglia): "La Puglia ha acquistato 2,1 milioni di dosi di antinfluenzale"   spacer Lopalco (Univ. Pisa): "Serve un passo avanti organizzativo per triplicare le coperture"   spacer Montanaro (Promozione Salute): "Mmg e farmacisti pilasti fondamentali per Ssn davvero inclusivo"  
segui quotidianosanita.it
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy