QS EDIZIONI
Mercoledì 11 DICEMBRE 2019
segui quotidianosanita.it

Ciao Vincino, senza te di scherzare non mi va più

Oggi se ne è andato un amico, prima di tutto. Vincino (all'anagrafe Vincenzo Gallo), l'ultima volta l'avevo sentito i primi di agosto per salutarci prima delle ferie estive. La prima volta l'avevo incontrato nel 1996...

21 AGO 2018 - Mi venne a trovare nel mio ufficio a via Barberini a Roma, dove stava per prendere vita il quindicinale di politica sanitaria Il Bisturi, che forse qualcuno di voi ricorderà. Il progetto prevedeva di trasferire nel mondo della sanità - paludato, formale, molto autoreferenziale – uno sguardo meno scontato, critico e fuori dagli schemi, fin dal formato della rivista: quattro pagine grandi in bianco e nero sullo stile del Foglio di Giuliano Ferrara, di cui Vincino era collaboratore fin dal primo numero.

Il Bisturi piacque subito a Vincino che, senza pensarci un attimo, mi disse subito di sì. Da allora abbiamo sempre collaborato, prima al Bisturi e fino a ieri con Quotidiano Sanità.

Le sue vignette non piacevano a tutti. Non è stato di quelli che la satira la fanno per piacere, ma se lo capivi e coglievi il suo sguardo tra i tratti irregolari e sfrontati, potevi innamorartene.

Della sua storia professionale e delle sue prestigiose collaborazioni e ideazioni (da Il Male degli anni '70/80 al Corriere della Sera) potete leggere oggi su tutti i giornali. Qui mi voglio limitare a ricordare il suo sguardo particolare sul nostro mondo.

Vincino con la sanità aveva un rapporto d'amore. Ne amava i medici, gli infermieri, tutti coloro che si sbattono dal mattino alla sera per prendersi cura di tutti noi. Ne amava la ricerca, la speranza di vita che veniva da un gene studiato e analizzato in alambicco. Meno i politici e i businessmen del settore verso i quali, comunque, aveva sempre uno sguardo lucido, mai prevenuto.

Da oggi Vincino non c'è più e con lui se ne va anche la nostra finestra di satira. Senza di lui non mi va più tanto di scherzare.

Ciao amico mio

Cesare Fassari

Vincino
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy