Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 21 FEBBRAIO 2024
Sardegna
segui quotidianosanita.it

Peste suina africana. Confagricoltura: “Subito cordone sanitario” 


Mele: “La nostra posizione sulla gestione della PSA da parte della Regione è sempre stata chiara: non si deve allentare la presa nei controlli in Sardegna, nelle merci e negli animali vivi in entrata nei nostri porti e aeroporti, a maggior ragione dopo l’individuazione del focolaio a Dorgali. Le notizie che nelle arrivano dalla Lombardia, dove si trova il 50% degli allevamenti suinicoli” mostrano “un quadro sanitario davvero critico”.

21 SET - “La nostra posizione sulla gestione della Peste suina africana (PSA) da parte della Regione è sempre stata chiara: non si deve allentare la presa nei controlli in Sardegna, nelle merci e negli animali vivi in entrata nei nostri porti e aeroporti, a maggior ragione da oggi in avanti dopo l’individuazione del focolaio a Dorgali”. Così ieri il presidente di Confagricoltura Sardegna, Paolo Mele, nel mettere in evidenza l’estrema preoccupazione per il riaffacciarsi sull’Isola del virus dei suini: una malattia che dalle campagne sarde era scomparsa nel 2018 nei suini domestici e da inizio 2019 nei cinghiali.

“In attesa di capire, a conclusione delle analisi di laboratorio in corso in queste ore, se si tratta del genotipo 1 della PSA, la variante storicamente presente sull’Isola, o del genotipo 2 quella diffusa nel resto d’Italia e in buona parte dell’Europa orientale e dell’Asia - ha proseguito Mele – i servizi competenti regionali, in collaborazione con il ministero della Salute e i soggetti di gestione di sanità animale presenti sulla penisola, devono subito mettere in campo tutti gli uomini, le energie e le risorse per limitare la possibile diffusione del virus”.

“La gestione ottimale della biosicurezza – ha argomentato - sarà la chiave di volta indispensabile per arginare il contagio con successo. Le notizie che nelle ultime settimane arrivano dalla Lombardia, dove si trovano il 50% degli allevamenti suinicoli d’Italia, ci raccontano di un quadro sanitario davvero critico e delle forti difficoltà che ogni giorno emergono per far fronte alla Peste suina africana, non più nei selvatici, ma anche all’interno di stabilimenti dove si trovano decine di migliaia di capi”.

“Come Confagricoltura Sardegna – ha concluso il presidente - ci mettiamo a disposizione delle istituzioni e degli allevatori, in tutte le forme necessarie, per favorire la buona riuscita delle azioni di contrasto ed eradicazione”.

21 settembre 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Sardegna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy