Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 01 OTTOBRE 2022
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

I bambini con dermatite atopica perdono più giorni di scuola

di Lisa Rapaport

Soffrire nell’infanzia di dermatite atopica non aiuta la frequenza scolastica. Uno studio statunitense, basato sui dati di ricerche condotte tra il 1996 e il 2015, ha fatto emergere questa realtà, che coinvolge di riflesso anche i genitori o i caregiver. “Abbiamo riscontrato diversi fattori associati all’assenteismo cronico da scuola, in particolare una forma di dermatite atopica più grave, asma come comorbilità e depressione”, dice Jonathan Silverberg, autore principale dello studio
 

11 MAR - (Reuters Health) – I bambini con dermatite atopica hanno maggiori probabilità di saltare la scuola e anche i loro genitori e caregiver sono più soggetti a non andare al lavoro. E’ quanto emerge dai dati delle Medical Expenditure Panel Surveys condotte negli USA dal 1999 al 2015 su 124.267 giovani con un’età compresa tra 3 e 22 anni, di cui 3.132 con dermatite atopica e 200 con psoriasi.

Complessivamente, 1.544 (67,7%) dei bambini con dermatite atopica hanno perso almeno un giorno di scuola all’anno a causa della malattia e 120 (3,9%) hanno saltato almeno 15 giorni di scuola. Tra i bambini con psoriasi, 97 (62,5%) hanno perso almeno un giorno di scuola e 5 (3,6%) sono stati assenti almeno 15 giorni.

I bambini con dermatite atopica hanno mostrato probabilità significativamente più elevate di assenteismo cronico, con almeno 15 giorni scolastici persi (odds ratio aggiustato 1,42), rispetto a quelli con dermatite atopica. Tuttavia, la differenza nell’assenteismo cronico non è stata statisticamente significativa per i ragazzi con psoriasi.

“Abbiamo riscontrato diversi fattori associati all’assenteismo cronico da scuola, in particolare una forma di dermatite atopica più grave, asma come comorbilità e depressione”, dice Jonathan Silverberg, professore associato presso la George Washington University School of Medicine and Health Sciences di Washington, D.C., autore principale dello studio. “I ragazzi con dermatite atopica possono manifestare intenso prurito, dolore cutaneo, disturbi del sonno, ansia, depressione e scarsa concentrazione; tutto ciò può condurre a una scarsa qualità della vita”, aggiunge Silverberg.

Rispetto ai giovani senza dermatite atopica, quelli con una forma lieve avevano probabilità significativamente maggiori di assenteismo cronico (OR 1,31) e il rischio era ancora più elevato per chi presentava una forma grave (OR 1,92).

I padri dei bambini con dermatite atopica hanno perso una media di 0,30 giorni di lavoro all’anno, rispetto agli 0,23 giorni degli altri padri. Le madri hanno perso una media di 0,61 giorni di lavoro all’anno, rispetto ai 0,38 giorni di quelle con figli non affetti da tale patologia.

Fonte: Reuters Health News

Lisa Rapaport

(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

11 marzo 2021
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy