Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 20 SETTEMBRE 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Vaccini Covid. Depositato al Senato il ddl Ronzulli (FI). Obbligo per personale scolastico e sospensione in caso di inadempienza


L'obbligo vaccinale riguarderà il personale docente e non docente all'interno degli asili e delle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private. In caso di inosservanza l’Ufficio scolastico regionale sospenderà dall’impiego il personale docente e non docente che non potrà essere adibito a mansioni diverse. In tal caso, per il periodo di sospensione dall’impiego, non sarà per lo prevista alcuna retribuzione, né altro compenso. Si prevede di applicare queste misure fino all’assolvimento dell’obbligo vaccinale o fino al completamento del piano nazionale, e comunque non oltre il 31 dicembre 2021.
 

21 LUG - Dopo l'apertura da parte del Cts lo scorso venerdì, la politica batte un colpo. Licia Ronzulli (FI) ha infatti depositato al Senato un disegno di legge che propone l'introduzione dell'obbligo vaccinale per il personale scolastico. Il testo, composto da un solo articolo, sembra ricalcare l'obbligo già introdotto ad aprile per il personale sanitario.
 
Il provvedimento prevede l'obbligo vaccinale per il personale docente e non docente all'interno degli asili e delle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private e stabilisce che solo in caso di accertato pericolo per la salute, "in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale", la vaccinazione non sia obbligatoria e possa essere quindi omessa o differita.
 
In caso di approvazione della legge, ciascun ufficio scolastico regionale dovrà incaricarsi di acquisire, dal proprio personale dipendente, la certificazione di avvenuta vaccinazione o la dichiarazione, da parte del dipendente medesimo, dell’avvenuta prenotazione della somministrazione vaccinale. La certificazione attestante l'adempimento all'obbligo vaccinale dovrà essere immediatamente trasmessa dal dipendente, all’Ufficio scolastico regionale.

 
Entro i successivi cinque giorni, ciascun Ufficio scolastico regionale, in coordinamento con le Aziende sanitarie territorialmente competenti, dovrà definire un calendario vaccinale per il personale dipendente che non ha ancora provveduto autonomamente alla prenotazione della somministrazione. Fino al completamento del ciclo vaccinale il personale docente e non docente non potrà essere adibito a mansioni che comportino il rischio di diffusione del contagio.
 
In caso di inosservanza dell’obbligo vaccinale, si prevede poi che l’Ufficio scolastico regionale dovrà sospedere dall’impiego il personale docente e non docente che non può essere adibito a mansioni diverse prevedendo che, per il periodo di sospensione dall’impiego, non sia dovuta alcuna retribuzione, né altro compenso o emolumento.
 
Si prevede infine l'applcazione di queste misure fino all’assolvimento dell’obbligo vaccinale o, in mancanza, fino al completamento del piano nazionale e comunque non oltre il 31 dicembre 2021.
 
G.R.

 
 

 

21 luglio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy