Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 06 FEBBRAIO 2023
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Turismo dentale. Cao diffida la società Travel to dentist: “Grave parlare di bugie dei dentisti italiani”


La società per pubblicizzare cure odontoiatriche in Moldavia, in un articolo all'interno del suo sito parla di "bugie dei dentisti italiani sulle cure dentali all'estero", corroborando il tutto con una rappresentazione grafica che accomuna i dentisti italiani ad un Pinocchio. In una lettera la diffida della Commissione per gli iscritti all'Albo degli Odontoiatri (Cao): "Chiediamo l'immediata cancellazione o la parola passerà alla magistratura".

23 GEN - "Le Bugie dei Dentisti Italiani sulle cure dentali all’estero", questo il messaggio con il quale la società Travel to dentist, in un articolo all'interno del suo sito sponsorizza il turismo dentale dall'Italia alla Moldavia, mettendo in guardia dalle false affermazioni da parte dei professionisti italiani sui possibili rischi e la più bassa qualità dei servizi rispetto a quelli garantiti nel nostro Paese. A corroborare il tutto, la rappresentazione grafica che accomuna i dentisti italiani ad un Pinocchio dedito solo a dire bugie per difendere la propria clientela.
 
Questo il messaggio che ha fatto scattare la reazione della Commissione per gli iscritti all'Albo degli Odontoiatri (Cao) che è sfociata in una lettera di diffida nei confronti della società di turismo dentale. Nella lettera, il presidente Giuseppe Renzo, ritenendo le affermazioni di Traverl to dentist una "grave offesa alla reputazione di un'intera professione che conta oltre 60.000 iscritti in Italia che svolgono in modo corretto e inappuntabile la loro attività", chiede la cancellazione dell'articolo entro 7 giorni. In caso contrario "sarà proposta querela per diffamazione", sottolinea nella lettera Renzo.
 
"Il nostro intento non era quello di offendere qualcuno o di generare un'informazione falsa", spiega nella lettera di risposta Travel to dentis. "inoltre - aggiungono - dato che abbiamo apportato alcune modifiche necessarie per evitare fraintendimenti, riteniamo che l'articolo non debba essere rimosso. Se avete prove, argomenti che dimostrerebbero la non veridicità delle informazioni riportate nell'articolo, siamo pronti a valutarle e apportare le modifiche necessarie".
 
Una risposta, questa, ritenuta "non soddisfacente" dalla Cao: "Chiederemo senza ulteriori differimenti l'immediata cancellazione di quanto pubblicato dalla predetta società. In caso di ulteriore risposta negativa o interlocutoria la parola passerà alla magistratura".

23 gennaio 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy