Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 30 OTTOBRE 2020
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Se i medici scappano dagli ospedali la colpa non è certo dei sindacati

17 GEN - Gentile Direttore,
in una recente intervista pubblicata su QS, il Dr. Luigi Genesio Icardi, Assessore alla Sanità della Regione Piemonte nonché Coordinatore della Commissione Salute delle Regioni, ha affermato “È facile dire salviamo la sanità pubblica dopo che per anni, complici i sindacati, diciamolo, sono state attuate politiche sciagurate che hanno creato l’imbuto formativo provocando la grave carenza di specialisti con la quale combattiamo”.
 
Si tratta in tutta evidenza di un’uscita improvvida legata alla scarsa conoscenza degli studi prodotti, degli articoli pubblicati ed anche dell’evoluzione del dibattito in materia che si è sviluppato sui maggiori media italiani nell’ultimo decennio. Una sparata nel mucchio, una non motivata accusa ad imprecisati sindacati di complicità con politiche orfane di politici, nel tentativo di cercare capri espiatori al fallimento della regionalizzazione della sanità e della programmazione dei fabbisogni formativi.

 
L’Anaao Assomed è dal lontano 2010 che ha posto all’attenzione della politica, regionale e nazionale, l’avvicinarsi di un esodo pensionistico dei medici specialisti che avrebbe messo in crisi gli ospedali  pubblici e la sopravvivenza stessa del SSN, se non si fosse  provveduto ad un accurato calcolo dei fabbisogni e finanziato un adeguato numero di contratti per la formazione specialistica post lauream. Essendo innumerevoli i lavori che abbiamo prodotto in questo campo (sotto ne riportiamo un breve elenco), ripresi da tutte le maggiori testate giornalistiche italiane e da tutte le  più importanti TV e Radio pubbliche e private italiane, e recentemente anche straniere (vedi l’intervista a Tv France 2, preceduta da servizi della Radio spagnola e tedesca e da un articolo della  prestigiosa rivista medica The Lancet),  non vogliamo assolutamente pensare ad un proditorio attacco al sindacato.
 
Per colmare l’evidente scarsa conoscenza dei fatti, l’Assessore Icardi, qualora lo desideri, può accedere a tutta la nostra produzione di studi e di articoli collegandosi a questo link
 
Se invece volesse indagare sui veri colpevoli del dissesto che sta portando alla carenza di neo specialisti e alla fuga dei medici dagli ospedali, gli consigliamo di mettersi sulle tracce di due governi. Esattamente, quello Berlusconi, Tremonti, Bossi (Popolo delle Libertà/Lega Nord) del periodo 2008/2011 e quello Monti del 2011/2012. 
 
Il primo contraddistintosi, oltre che per l’attacco alle prerogative sindacali con la Legge “Brunetta” e per la prima consistente riduzione della progressione del Fsn nel 2010, per la promulgazione della Legge 122/2010 che ha determinato il blocco della dinamica contrattuale e salariale del Pubblico Impiego e quindi di tutti i dipendenti del Ssn, superato solo con la firma del Ccnl 2016-2018 lo scorso 19 dicembre, il secondo per aver addirittura ridotto  in termini assoluti il finanziamento del Fsn del 2013 rispetto a quello del 2012. Con la contrazione dei finanziamenti statali, la stessa sorte è toccata ai contratti di formazione specialistica passati nell’anno accademico 2012/2013 da 5500 a 5000. Ci sono voluti 10 anni di studi e articoli per far comprendere alla politica il madornale errore commesso.
 
2010 - Demografia dei medici dipendenti del sistema sanitario nazionale. Proposte per ridurre gli effetti negativi del prossimo esodo pensionistico.
2011 - Gli effetti dell'esodo pensionistico dei dottori dopo i tagli delle manovre estive. 
2014 - La programmazione: cuore del problema sanità.
2014 - Formazione, bonus da 2.200 contratti. Dalla prossima riforma delle scuole di specialità risparmi per 210 mln. 
2015 - Programmazione in stallo tra sbocchi carenti e rischio pletora. Al 2023 un esercito di 26mila dottori disoccupati - La ricetta Anaao.
2016 - Il fabbisogno di personale medico nel Ssn dal 2016 al 2030. La relazione tra pensionamenti, accessi alle scuole di medicina e chirurgia e formazione post-laurea.
2017 - Il disastro annunciato nella programmazione dei futuri medici
2018 - La formazione e l’impiego del personale medico specialistico nel Ssn: analisi e proposte di intervento.
2019 - Concorso Scuole di Specializzazione A.A. 2017/2018. Le scelte dei vincitori evidenziano la crisi dell’area dell’emergenza-urgenza e delle specialità chirurgiche. 
2019 - La programmazione del fabbisogno di personale medico, proiezioni per il periodo 2018-2025: curve di pensionamento e fabbisogni specialistici.
2019 - Carenza di medici specialisti: l’azione di Miur e Regioni. L’analisi.
2019 - Emergenza medici e dirigenti sanitari: tutti i numeri del dissesto. 
2019 - La carenza di personale medico in medicina interna e pronto soccorso.
 
Carlo Palermo
Segretario nazionale Anaao-Assomed

17 gennaio 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy