Quotidiano on line
di informazione sanitaria
24 OTTOBRE 2021
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Telemedicina territoriale, a che punto siamo

di Mauro Marin

09 DIC - Gentile Direttore,
l’emergenza covid-19 con la necessità di garantire cure e distanziamento interpersonale è stata una leva per un maggior utilizzo della telemedicina come indicata nel Rapporto ISS n.12/2020 del 13 aprile 2020 (1), nelle Linee Guida Ministeriali e nell’Intesa Stato-Regioni 20/02/2014 (2) e 10/09/2020 sulla televisita (doc. n. 20/167/CR06d/C7 del 10/09/2020).
 
Secondo le Linee Guida Ministeriali la Telemedicina è una modalità telematica di erogazione di servizi di assistenza sanitaria, tramite il ricorso a tecnologie innovative ICT (Information and Communication Technologies), in situazioni in cui i sanitari e gli assistiti si trovano in località diverse e sono contattabili per telemonitoraggio, teleconsulto e televisita (videovisita) nei casi in cui essa è praticabile.
 
La televisita consente ai sanitari di effettuare una valutazione a distanza di follow up per determinate tipologie di assistiti attraverso un portale dedicato o un sistema di videochiamata installato su un tablet o smartphone dell’assistito o suo caregiver e sul computer del sanitario, praticabile quando non è necessario l’esame obiettivo fisico dell’assistito, in particolare nelle valutazioni successive di monitoraggio con trasmissione di parametri rilevati da device a domicilio all’assistito in condizioni cliniche stabilizzate.

 
Il referto della televisita può essere firmato digitalmente, le prescrizioni dematerializzate di esami e farmaci possono alimentare i portali dedicati per l’erogazione e il fascicolo sanitario elettronico dell’assistito. Il coinvolgimento del paziente distingue la televista dal teleconsulto che avviene tra medici curanti e specialisti o altri sanitari. Il teleconsulto risulta utile in particolare per assistiti fragili intrasportabili con patologie croniche, anziani e disabili in residenze protette, detenuti nelle carceri, assistiti in isolamento domiciliare come contatti stretti o covid-19 positivi.
 
L’intesa Stato-Regioni ha raccomandato un’implementazione unitaria dei servizi di telemedicina per garantire standard di qualità, sicurezza e interconnessione per l’erogazione appropriata, da parte di personale sanitario abilitato, di prestazioni di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione inserite nei LEA di cui al DPCM 12/01/2017 e riconosciute nel nomenclatore tariffario come prestazioni erogate in via telematica, in particolare per la presa in carico domiciliare secondo PDTA delle patologie croniche stabilizzate (3).
 
La trasmissione telematica di dati sanitari richiede il consenso informato dell’assistito ai sensi della legge n.219/2017, una revisione dei processi organizzativi, la costruzione di una rete sicura per la tutela dei dati prevista dal Regolamento UE 2016/679 e l’adozione dei patient-reported outcomes elettronici nella pratica clinica (4, 5 ).
 
L’interconnessione delle piattaforme di telemedicina con i sistemi informatici di anagrafe sanitaria, del Fascicolo Sanitario Elettronico e di altre piattaforme di gestione clinica consente ai sanitari abilitati di disporre in tempo utile delle informazioni necessarie per una sicura presa in carico degli assistiti nella complessa organizzazione dei sistemi sanitari regionali (Connected Care).
 
Diversi sistemi (6) offrono spunti per un miglioramento continuo del sistema adottato. La Regione Lazio con ordinanza 16/03/2020 ha definito le procedure di utilizzo dei sistemi ICT e inoltre ha adottato la piattaforma Advice e l’app LazioDoctor per Covid (7). La Regione Lombardia con delibera 23/03/2020 in allegato 5 ha avviato il progetto di telemonitoraggio Pazienti COVID da parte dei medici curanti per ridurre i contatti con i pazienti ad alto rischio (8).
 
La Regione Toscana con delibera 06/04/2020 negli allegati A e B ha fornito indicazioni operative per un’applicazione uniforme nelle aziende sanitarie della gestione di televisite e teleconsulti (9). Queste indicazioni dispongono che quando il medico specialista nel primo contatto con l’assistito rileva che la prestazione non è erogabile in modalità telematica, debba prescrivere e prenotare una visita tradizionale in presenza e in tal caso la televisita risulterà non erogata. Il teleconsulto tra medici curanti e specialisti è rendicontato come prestazione attribuita all’assistito per cui è stato richiesto. La piattaforma utilizzata è TEL.TE.C (10 ).
 
La Regione Veneto ha attivato con DGR 568/2020 il servizio nelle aziende sanitarie (11).La Regione Friuli Venezia Giulia con DGR D.G.R. 1136/2020 e Direzione Regionale della Protezione Civile FVG con DCR 1485/2020 hanno attivato un progetto di telemonitoraggio Covid-19 (12 ) che si affianca al progetto di teleassistenza domiciliare per anziani attivato con DGR 161/2020 (13).
 
Il Decreto Legge 8 aprile 2020 n. 23 ha previsto all'art. 38 comma 4 che i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta si dotino in autonomia di sistemi che consentano il contatto a distanza con i pazienti fragili e cronici gravi. Diverse piattaforme e semplici app ad accesso gratuito sono state sviluppate allo scopo (14, 15, 16, 17, 18 ).
 
Mauro Marin
Direttore Distretto Sanitario – ASFO (Pordenone)
 
Bibliografia
1. https://www.iss.it/rapporti-covid-19
2. http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2129_allegato.pdf
3. https://www.cochranelibrary.com/collections/doi/SC000043/full
4. https://www.philips.it/healthcare/clinical-solutions/patient-reported
5. https://www.hopkinsacg.org/applications/#impact
6. https://innovazione.gov.it/telemedicina-per-contrastare-emergenza-Covid-19/
7. https://www.salutelazio.it/lazio-doctor
8. https://www.openinnovation.regione.lombardia.it/it/b/633/telemedicina-per-il-covid-il-monitoraggio-a-distanza-di-telemachus
9. http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5249441&nomeFile=Delibera_n.464_del_06-04-2020-Allegato-A
10. https://televisita.sanita.toscana.it/
11. www.aulss3.veneto.it/telemedicina
12. http://abintrax.com/
13. https://www.telesan.it/it/telesoccorso-e-teleassistenza-domiciliare/
14. https://www.liviconnect.com/it/
15. https://pro.paginemediche.it/
16. https://digitalhealthitalia.com/gestione-pazienti-cronici-videovisita/
17. http://ilmiomedicoinrete.it/
18. https://www.comarch.it/healthcare/

09 dicembre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy