Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 26 SETTEMBRE 2023
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Eventi stressanti aumentano il rischio di recidiva di psicosi 


I risultati di uno studio pubblicato su The Lancet Psychiatry, guidato dal King’s College di Londra, partecipato dall’università di Udine insieme all’Università di Losanna e l’Istituto Karolinska di Stoccolma hanno evidenziato l’effetto causale degli eventi di vita stressanti nell’aumentare il rischio di recidiva di psicosi, definito come “sintomi necessitanti di ricovero ospedaliero”

31 MAG -

Eventi di vita stressanti aumentano il rischio di recidiva di psicosi che necessita di ricovero ospedaliero. È quanto emerge da una ricerca decennale coordinata dal King’s College di Londra partecipata dall’Università di Udine assieme all’Università di Losanna e all’Istituto Karolinska di Stoccolma. L’Ateneo friulano era coinvolto con il Dipartimento di Area medica e il ricercatore in psichiatria Marco Colizzi. Il progetto è stato finanziato con circa 817 mila sterline dal National Institute for Health and Care Research, l’agenzia governativa britannica che sostiene la ricerca nel campo della salute e dell'assistenza.

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica internazionale The Lancet Psychiatry. Il lavoro, guidato dal professor Sagnik Bhattacharyya, è intitolato “Stressful life events and relapse of psychosis: analysis of causal association in a 2-year prospective observational cohort of individuals with first-episode psychosis in the UK”.

La ricerca Obiettivo dello studio era individuare i fattori, biologici e ambientali che aumentano il rischio di recidiva di psicosi. La ricerca, realizzata nel Regno Unito, ha consentito nell’arco di un decennio di raccogliere una grande quantità di dati. In particolare, sono stati raccolti dati sociodemografici e clinici di 256 pazienti al primo episodio psicotico. Tra le molte variabili studiate sono state raccolte informazioni su 12 possibili maggiori eventi di vita stressanti. Sono state inoltre elaborate statistiche capaci di stimare il rapporto causa-effetto e dose-risposta tra esposizione ad eventi di vita stressanti e ricaduta di psicosi. Lo studio ha prodotto prove convergenti di un effetto causale degli eventi di vita stressanti nell’aumentare il rischio di recidiva di psicosi, definito come sintomi necessitanti di ricovero ospedaliero.

Benefici attesi I risultati ottenuti hanno implicazioni per la pratica clinica e a livello di politiche sanitarie. “Suggeriscono – spiega Marco Colizzi, che ha conseguito il dottorato in neuroscienze al King’s College – la necessità di concentrarsi sullo sviluppo di interventi a livello individuale e di servizio sanitario che riuniscano approcci convenzionali, come la psicoterapia e la psicoeducazione, nonché campagne di sensibilizzazione e interventi complementari, come cambiamenti nello stile di vita, per aiutare a mitigare gli effetti dannosi degli eventi di vita stressanti e prevenire la ricaduta di psicosi”.



31 maggio 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy