Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 22 MAGGIO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Epatite C. Allarme negli USA: “Aumento del 300% dei contagi”. Colpa del grande ritorno delle droghe iniettabili

Il dato diffuso dai Cdc americani che ha messo l'indicie sulla sempre più ampia diffusione di eroina, ormai a buon mercato e facile da reperire, che facilita il contagio con lo scambio di siringhe. Per contrastare la diffusione del virus si dovrebbero implementare programmi di tutela per chi abusa di droghe iniettabili.

12 MAG - (Reuters) – Preoccupa l'aumento dei casi di epatite C registrato negli USA. Secondo i Centri per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (CDC) americani, tra il 2010 e il 2015 ci sarebbe stato un incremento delle infezioni del 294 per cento, dovuto soprattutto all'aumento dell'abuso di eroina e altre droghe iniettabili tra i giovani.
 
Il dato è stato diffuso nel Morbidity and Mortality Weekly Report. Nel 2015, il tasso annuale di epatite C era di 0,8 ogni 100mila persone, con quasi 34mila nuove infezioni. E per contrastare la diffusione del virus responsabile (HCV), secondo i CDC si dovrebbero implementare programmi di tutela per chi abusa di droghe iniettabili come l'eroina. In particolare, sembra che il ritorno all'uso di questa droga sia dovuto al fatto che è più economica degli analgesici oppioidi, che sono, tra l'altro, più difficili da reperire a causa di nuovi limiti alla prescrizione. Nel 2015, gli esperti hanno trovato che i tassi di HCV erano superiori alla media nazionale in 17 Stati.
 
E mentre solo tre Stati avrebbero leggi che facilitano l'accesso agli oppioidi legalizzati e che forniscono servizi per chi abusa di droghe per via iniettabile, 24 hanno adottato politiche che restringono l'accesso ai medicinali per il trattamento dell'infezione da HCV. Diciotto Stati, infine, non avrebbero programmi di tutela della salute pubblica che consentono accesso a siringhe nuove, scambio di aghi, decriminalizzazione del possesso di siringhe e vendita al dettaglio delle siringhe senza prescrizione medica. 

 
Nel 2013 si calcola che siano stati 19mila i decessi conseguenti all'Epatite C negli Usa, un numero più elevato dei morti provocati dall'insieme delle altre 60 malattie infettive notificate dai Cdc.
 
Fonte: Morbidity and Mortality Weekly Report

Reuters Staff

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

12 maggio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy