Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 01 DICEMBRE 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Decreto sviluppo. Alla ricerca dell'accordo. Ecco le misure sulla sanità entrate ieri in Cdm


In attesa delle decisioni finali del Governo, abbiamo analizzato la bozza entrata ieri a Palazzo Chigi. Sì alle società tra professionisti, investimenti in ricerca, incentivi per i privati per costruire ospedali e ricette digitali entro marzo 2012. E' giallo su vendita farmacie comunali.

25 OTT - Non è ancora chiaro cosa succederà. Oggi non dovrebbe esserci alcun Consiglio dei ministri ma il Governo sta comunque cercando l’accordo sulle misure da adottare per rilanciare l’economia e lo sviluppo da portare domani al vertice europeo.
Nell’attesa è circolata la bozza del decreto sviluppo entrata al Cdm di ieri che vale la pena in ogni caso riassumere perché vi sono contenute diverse norme riguardanti direttamente o indirettamente la sanità.
 
Tra queste, secondo quanto anticipato oggi dal quotidiano Repubblica, figurerebbe anche la vendita a privati delle farmacie comunali. Una norma in tal senso, tuttavia, non compare nella bozza che in proposito si limita a dare la possibilità agli Enti locali di valutare la vendita dei propri servizi qualora ne ravvisi la convenienza in termini economici (art. 84 della bozza del decreto. Abbiamo in proposito chiesto chiarimenti al presidente di Assofarm (l'asociazione delle farmacie comunali) Venanzio Gizzi che non ha confermato tale posibilità limitandosi a dire che l'associazione è in attesa di chiarimenti su tale norma.
Ecco comunque le misure di interesse sanitario contenute nella bozza del decreto sviluppo entrato in Consiglio dei ministri.

Ricerca (artt. 16, 18, 20, 21, 22 e 23)
Si prevede che il 50% delle risorse del fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca, che non risultino utilizzate al 31 dicembre di ogni anno sia destinato ai finanziamenti alle imprese, con priorità alle piccole e medie imprese.
Sono poi previste semplificazioni delle procedure istruttorie, valutative, di spesa e controllo per i progetti di ricerca finanziati da Miur.
E ancora norme per un maggior coordinamento del Miur sui progetti dei diversi enti di ricerca. Semplificati anche gli iter dei progetti internazionali. Verrà, infine, rifinanziato il fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica universitaria, di base ed applicata e industriale.

Società tra professionisti (art. 69)
Verrà tolto il divieto di società tra professionisti iscritti agli Ordini o Albi. Coinvolti quindi anche i diversi professionisti sanitari per i quali oggi vige tale limite nell’esercizio delle loro attività.

Ricetta digitale (art. 81)
Stretta finale alla digitalizzazione delle ricette sanitarie. Dal 31 marzo 2012 le Regioni dovranno mettere a regime il sistema pena la limitazione all’acceso al finanziamento integrativo del Ssn.

Lavoratrici in gravidanza (art. 87)
Semplificazione per l’acceso alle procedure di messa in maternità che diventa competenza unica del Ssn.

La riforma degli Ordini professionali (art. 113)
Viene confermata la riforma degli ordini prevista dalla legge 148/2011, ma con un allungamento dei tempi per il varo del Dpr di riforma dai 12 attuali a 18 mesi. Quindi entro il prossimo marzo 2013.

Promozione degli investimenti in sanità (art. 121)
La bozza di decreto sviluppo prevede nuove misure incentivanti la partecipazione di privati alla realizzazione delle opere di edilizia sanitaria e alla loro gestione, previste dall’ex art. 20 della finanziaria 1988 e cioè dal piano straordinario di edilizia sanitaria.
 

 

25 ottobre 2011
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy