Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 18 LUGLIO 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Oms Europa. Conte e Grillo aprono il meeting di Roma: “Il nostro Servizio sanitario nazionale è un punto di riferimento in Europa e nel mondo”

Il presidente del Consiglio e il Ministro della Salute hanno ufficialmente aperto la 68ª riunione del Comitato europeo dell’Organizzazione mondiale per la sanità. Conte: “Su sanità attenzione massima anche in manovra. Al lavoro per un piano cronicità e un piano di prevenzione per accompagnare cittadino in tutte le fasi della sua vita. Bene Li Bassi ad Aifa. Vogliamo mettere al centro merito e trasparenza”. Grillo: “In Italia luci e ombre e troppe disuguaglianze. Al lavoro per cambiamento”.

17 SET - “Il nostro Servizio sanitario nazionale è un punto di riferimento in Europa e nel mondo. Il Ssn che quest’anno compie 40 anni, affonda le radici nella nostra costituzione e dà peso e forma ai principi in essa contenuta”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte aprendo la 68ª riunione del Comitato Oms Europa che si svolge a Roma alla presenza anche del Direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, (leggi discorso integrale).

 “Sosteniamo – ha detto Conte . convintamente l’obiettivo per una copertura sanitaria universale come priorità Oms. Tutti i cittadini devono esercitare il diritto ad essere curati e il diritto salute va garantito a tutti”.
 
“Anche nel contratto di governo –ha evidenziato - è puntualmente precisato come sia prioritario mantenere l’assetto attuale del Ssn, tutelandone il principio universalistico e garantire uniformità ed equità dei Lea”.
 
In questo quadro il premier ha ricordato come siamo “impegnati ad elaborare sfide per la sostenibilità. Il primo passo saranno la costruzione di un piano cronicità e di un piano di prevenzione per accompagnare cittadino in tutte le fasi della sua vita”.
 
“Vogliamo anche star vicino ai medici e rimetterli al centro del sistema così come vogliamo rimettere al centro il merito e la trasparenza. E in questo senso – ha detto il premier -  la nomina del Dr. Luca Li Bassi alla direzione dell’Agenzia del farmaco è un segnale chiaro, ovvero di un cervello in fuga che vogliamo riportare a casa”.
 
Conte ha parlato anche dell’obiettivo di ridurre le disuguaglianze e vogliamo raccogliere le sfide lanciata dall’Oms e che saranno al centro degli incontri del Comitato. Vogliamo, insieme, vincere le varie sfide in caso di emergenze sanitarie nella regione europea”.
 
A margine dell’evento Conte ha garantito che sulla sanità l'attenzione del governo è "massima" e lo sarà anche nella preparazione della manovra. “Abbiamo ricevuto alcune richieste del ministro Grillo”, ha detto, parlando coi cronisti, al termine del suo intervento alla 68ma sessione del comitato regionale per l'Europa dell'Oms. “Abbiamo consapevolezza che la spesa sanitaria che grava direttamente sui privati è intorno al 20 per cento rispetto alla spesa sanitaria complessiva, quando invece il livello che raccomanda l'Oms è il 15. La ministra Grillo sta Lavorando anche alla riduzione di alcuni ticket sia per quanto riguarda la spesa farmacologica sia per trattamenti specialistici”, ha concluso il premier


 

"Il diritto alla Salute è di tutti i cittadini. E noi abbiamo la responsabilità di essere un modello. Voglio ribadire il ruolo dell’Italia nell’essere soggetto attivo al fianco dell’Oms. Siamo e saremo in prima fila per le sfide del futuro e dobbiamo lavorare insieme per raggiungere elevati standard". Ha detto nel suo discorso di apertura il Ministro della Salute, Giulia Grillo (vedi anche il discorso integrale).
 
Grillo ha poi parlato di questioni interne: “L’Italia ha subito per anni tagli severi e lineari senza entrare nel merito dei bisogni. La mappa della nostra sanità è piena di luci e ombre ma ci sono troppe disuguaglianze. Abbiamo poi il problema della carenza di medici, infermieri dovuto al blocco del turnover. Ma nonostante ciò i servizi sono assicurati e per questo voglio ringraziare tutti gli operatori.
 
Il Ministro ha ricordato che è in arrivo “un decreto di emergenza” che sbloccherà i concorsi per i medici visto che molti bandi vanno deserti. Grillo poi ribadisce: “Abbiamo bisogno di rilanciare la sanità pubblica e stiamo lavorando alla riduzione del ticket, e agiremo anche su le liste d’attesa su visite ed esami. I cittadini non possono aspettare tempi biblici”.
 
Grillo poi ha precisato che tutte queste iniziative “non sono un libro dei sogni ma sono un cambiamento che è già iniziato e oggi sono orgogliosa di presentarvi questi obiettivi”.
 
“Il livello nazionale e internazionale – ha concluso - devono agire insieme. Oggi siamo qui per riconoscere salute come bene imprescindibile. Credo nel ruolo insostituibile dell’Oms e sosteniamo l’adozione di piani per far fronte alle emergenze. Guardiamo al futuro e guardiamolo insieme”.
 
 


 
L.F.

17 settembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy