Quotidiano on line
di informazione sanitaria
28 NOVEMBRE 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Aifa. Possibile proroga dei membri della Cts e del Cpr. Nomine della scorsa settimana in stand by?

di L.F.

Solo la settimana scorsa le Regioni avevano indicato i loro nominativi per sostituire i membri in scadenza. Ma nella bozza del nuovo Decreto per l'attuazione del Pnrr oggi all'esame del Consiglio dei ministri è spuntata invece una proroga al 28 febbraio 2022 per tutte e due le attuali commissioni tecniche dell’Agenzia del farmaco.

27 OTT - Non c’è pace per i membri della Commissione consultiva tecnico-scientifica e del Comitato prezzi e rimborso operanti presso l’Aifa. Nella bozza del nuovo decreto legge per l'attuazione del Pnrr oggi all'esame del Consiglio dei ministri è infatti spuntata una proroga fino al 28 febbraio 2022 dei componenti attuali delle due commissioni nominati nel 2018.
 
Di per sé potrebbe sembrare un evento di poco conto. Le commissioni erano già scadute il 20 settembre e quindi bisognava assicurare la continuità operativa dell’Agenzia del farmaco tra l’altro in un momento delicato visto il perdurare dell’emergenza e l’esame di alcuni dossier caldi, non ultimo il richiamo per chi ha fatto il vaccino Johnson & Johnson e tutta la partita della terza dose per citarne alcuni.
 
E poi, sullo sfondo ormai da mesi si parla di una riorganizzazione delle due commissioni che dovrebbero confluire in un unico organo ed ecco che una proroga è quanto mai opportuna.
 
Bene. Tuttavia solo la scorsa settimana le Regioni, sollecitate dal Ministero della Salute (che fino a qualche settimana prima aveva invece bloccato tutto), avevano provveduto a nominare i loro nuovi membri, quattro per ogni commissione. Nomine che erano state ratificate anche in Conferenza Stato-Regioni.

 
Nomine a questo punto, che se dovesse passare la proroga contenuta nel nuovo Dl Pnrr è molto probabile restino in naftalina, in attesa della riforma e della creazione della commissione unica.
 
E infatti, stamani è stata grande la “sorpresa” da parte delle Regioni. “A settembre – spiegano alcune fonti – ci hanno chiesto di fare le nuove nomine perché le commissioni erano in scadenza, poi ci hanno detto di stoppare tutto, salvo cambiare idea la scorsa settimana invitandoci a indicare i nominativi. E poi alla fine ci ritroviamo una proroga dei vecchi membri delle due commissioni”.
 
Insomma, un giro di valzer, che se la proroga dovesse passare è sembrato quantomeno inutile. Va detto che a conclusione del Consiglio dei ministri nel comunicato stampa del Governo che illustra il contenuto del decreto approvato non si fa menziona dell'articolo 38 della bozza riferito appunto alla proroga degli organismi dell'Aifa. Vedremo nel testo finale quando sarà disponibile se l'articolo è stato cassato o meno.
 
L.F.

27 ottobre 2021
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Bozza Dl Pnrr

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy