Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 20 MAGGIO 2019
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

A che punto siamo con le Energie rinnovabili? Il report Eurostat

05 MAR - Nel 2017, l'energia rinnovabile rappresentava il 19,5% dell'energia totale utilizzata per il riscaldamento e il raffreddamento nell'Unione europea. Si tratta di un aumento significativo dal 10,4% nel 2004. Aumenti di settori industriali, servizi e famiglie hanno contribuito a questa crescita. Anche l'energia termica aerotermica, geotermica e idrotermica catturata dalle pompe di calore è stata presa in considerazione se segnalata dai paesi.

In quattro Stati membri dell'Ue, oltre il 50% dell'energia totale utilizzata per il riscaldamento e il raffreddamento proviene da fonti energetiche rinnovabili nel 2017: Svezia (69,1%), Finlandia (54,8%), Lettonia (54,6%) ed Estonia (51,6%). Al contrario, le quote più basse erano nei Paesi Bassi (5,9%), in Irlanda (6,9%) e nel Regno Unito (7,5%).

 


L’Italia nel 2017 si trova al quindicesimo posto in classifica per utilizzo delle energie rinnovabili, al di sopra della media Ue, ma a metà tra i 28 paesi dell’Unione. L’utilizzo di energie rinnovabili è andato costantemente aumentando in percentuale dal 2012 in poi, mentre negli anni precedenti è aumentato tra il 2008 e il 2009 ed è andato poi calando fino al 2011.

 

 
Rispetto alle energie rinnovabili, la produzione nell’Ue nel 2017 è stata di 226,5 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (tep). La quantità di energia rinnovabile prodotta nell'Ue 28 è aumentata complessivamente del 64,0% tra il 2007 e il 2017, equivalente a un aumento medio del 5,1% all'anno.
Tra le energie rinnovabili, la fonte più importante nell'Ue 28 era il legno e altri biocarburanti solidi, che rappresentano il 42,0% della produzione di energie rinnovabili primarie nel 2017.

L'energia eolica è stata, per la prima volta, la seconda fonte più importante per il mix di energie rinnovabili (13,8% del totale), seguita dall'energia idroelettrica (11,4%). Sebbene i loro livelli di produzione siano rimasti relativamente bassi, si è registrata un'espansione particolarmente rapida nella produzione di biogas, biocarburanti liquidi ed energia solare, che rappresentano rispettivamente una quota del 7,4%, 6,7% e 6,4% delle energie rinnovabili dell'Ue 28 prodotte nel 2017.

Il calore ambientale (catturato dalle pompe di calore) e l'energia geotermica hanno rappresentato rispettivamente il 5,0% e il 3,0% del totale, mentre i rifiuti rinnovabili sono aumentati fino a raggiungere il 4,4 per cento.

L'Ue cerca di ottenere una quota del 20% del suo consumo finale lordo di energia da fonti rinnovabili entro il 2020; questo obiettivo è distribuito tra gli Stati membri con piani d'azione nazionali progettati per tracciare un percorso per lo sviluppo delle energie rinnovabili in ciascuno di loro.

La quota di energie rinnovabili nel consumo finale lordo di energia si è attestata al 17,5% nell'Ue 28 nel 2017, rispetto a con l'8,5% nel 2004.
Questo sviluppo positivo è stato motivato dagli obiettivi giuridicamente vincolanti per aumentare la quota di energia da fonti rinnovabili approvata dalla direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili.

 


Mentre l'Ue nel suo insieme è in rotta per raggiungere i suoi obiettivi del 2020, alcuni Stati membri dovranno compiere ulteriori sforzi per soddisfare i loro obblighi riguardo ai due obiettivi principali: la quota complessiva di energia da fonti rinnovabili nel consumo finale lordo di energia e la quota specifica di energia da fonti rinnovabili nel settore dei trasporti.

 

05 marzo 2019
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy