Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 24 AGOSTO 2019
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Salvatore Scondotto (Aie): “Lo sguardo si concentra sulle diseguaglianze della salute nella divaricazione nord-sud”

29 MAR - "La progressiva copertura del territorio italiano da parte della rete dei Registri Tumori curata da AIRTUM - afferma Salvatore Scondotto, presidente dell'Associazione italiana di epidemiologia -, nonché il suo consolidamento, ci consente oggi non solo di disporre di una fotografia più aggiornata del fenomeno neoplastico, ma anche di valutarne l’andamento lungo un arco temporale di 12 anni che offre all’interpretazione un ulteriore ed importante prospettiva di lettura".

"È vero che incidenza e mortalità si sono complessivamente ridotte - aggiunge Scondotto -, ma con maggior evidenza nel centro-nord e, relativamente alla prima, soprattutto nelle fasce di età più avanzata. L’osservazione rivolta ai cosiddetti 'tumori da screening' contribuisce a chiarire la perplessità. La diminuzione della mortalità dei tumori del colon-retto si verifica soprattutto per il contributo del Centro-Nord, a fronte di un aumento significativo dell’incidenza nel Sud. Forte è la suggestione che ciò avvenga per effetto di una globalizzazione alimentare che incrocia un territorio in cui i programmi di screening non si sono ancora adeguatamente affermati".


"Infatti, anche per il tumore della mammella la mortalità si è ridotta soprattutto nel Centro-Nord. Nel caso di uno dei più importanti big killer, il tumore del polmone - spiega il presidente Aie -, la riduzione omogenea dell’incidenza nel genere maschile e lo speculare aumento in quello femminile, con maggiore evidenza nelle fasce d’età più avanzate, testimonia la valenza culturale associata storicamente all’abitudine al fumo, ma anche il contenimento dell’esposizione a cancerogeni occupazionali. Interessante sarà osservare però prospetticamente l’incidenza di questa neoplasia anche in funzione dell’inquinamento da polveri sottili, nonché della tiroide in aumento sull’intero territorio nazionale".

"Sono soltanto alcune delle sollecitazioni che provengono dai dati di questa interessante monografia. Volendo comunque focalizzarne la principale - afferma -, lo sguardo si concentra sulle diseguaglianze della salute, appena accennate dalla divaricazione nord/sud che le analisi mettono in luce, ma che rappresenta soltanto l’epifenomeno di una differenza sociale più che geografica, tanto da costituire ovunque una variabile collineare con numerose esposizioni ambientali".

"Nel momento in cui la patologia neoplastica imbocca un trend negativo - prosegue Scondotto -, è bene rivolgere l’attenzione a quella parte di popolazione in cui i fattori di rischio, spesso in solido con la carenza assistenziale, giocano un ruolo prevalente. La possibilità di una loro mappatura e monitoraggio sistematici in un determinato Paese, a partire dalla ricchezza d’informazioni offerte dalla rete dei registri tumori, consentirebbe d’investigare in dettaglio queste diseguaglianze, di stabilire quale peso sia ad esse attribuibile, in termini d’incidenza e di mortalità, nonché quali azioni ed aggiustamenti dello stesso sistema sanitario appaiano indispensabili per mitigarne gli effetti".

"Tutta la storia dell’epidemiologia - conclude - ci insegna quanto questo approccio abbia favorito il raggiungimento di più alti livelli di salute e benessere".
 
Testo tratto dalla monografia I tumori in Italia - Trend 2003-2014

29 marzo 2019
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy