Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 21 OTTOBRE 2021
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Ticket farmaci: solo in quattro regioni non si paga


07 GIU - Nei 21 sistemi sanitari regionali i ticket sui farmaci non si applicano allo stesso modo. L’unica costante è rappresentata dalla differenza di prezzo che il cittadino paga se sceglie di acquistare un farmaco ‘branded’ in luogo del generico.
 
Ma veniamo alle differenze. Innanzitutto sono 4 le Regioni che non applicano il ticket su farmaci o confezioni: Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Marche e Sardegna. Fino all’inizio di giugno anche la Pa di Trento non applicava il ticket mentre ora ha introdotto una quota fissa di 1 euro per ricetta. In ogni caso anche in queste regioni si paga la differenza di prezzo tra farmaco generico e specialità medicinale che resta a carico del cittadino quando scelga o gli venga prescritto un farmaco "branded" in presenza di un equivalente di minor prezzo.
 
Nelle altre i modelli sono sostanzialmente due: chi ha scelto di applicare delle quote ‘fisse’ su ricette e confezioni, seppur con riduzioni per gli esenti (Piemonte, Liguria, Lombardia, Pa Trento e chi ha scelto di modulare la compartecipazione in base a soglie di reddito (Emilia Romagna, Umbria, Toscana e Basilicata). Per quanto riguarda i costi si può pagare anche fino a 4 euro di ticket per una confezione e fino a 8 euro per una ricetta.

 

TICKET SUI FARMACI PER REGIONE

REGIONE

TIPOLOGIA

COSTO


Valle d’Aosta*

No ticket

No ticket

Piemonte


Quota fissa

2 € a confezione fino a massimo 4 € per ricetta

Liguria

Quota fissa

2 € a confezione fino a massimo 4 € per ricetta

Lombardia


Quota fissa

2 € a confezione fino a massimo 4 € per ricetta

PA Trento

Quota fissa

1€ a ricetta

PA Bolzano

Quota fissa

Da 1€ fino a massimo 4€ per ricetta

Veneto

Quota fissa

2 € a confezione fino a massimo 4 € per ricetta

Friuli Venezia Giulia*

No ticket

No ticket

Emilia Romagna

Quote per reddito

Da 1 € fino ad un massimo di 3 € a confezione e da 2€ a 6 € a ricetta

Toscana

Quote per reddito

Da 2 € fino ad un massimo di 6 € a confezione e da 4 € a max 8 € per ricetta

Marche*

No ticket

No ticket

Umbria

Quote per reddito

Da 1 € fino ad un massimo di 3 € a confezione e da 2 € a 6 € a ricetta

Lazio

Quota fissa

Da 1 € a 4 € a confezione (per quelle che costano più di 5€

Abruzzo

Quota fissa

2 € fino a un massimo di 4 € a ricetta per farmaci con prezzo superiore a 5 €; 0,50 € fino a un massimo di 1 € a ricetta per farmaci con prezzo inferiore a 5 €

Molise

Quota fissa

0,5 € a ricetta; 2 € fino a max 6€ farmaci con brevetto; 0,5 € farmaci a brevetto scaduto

Campania

Quota fissa

1,5 € a confezione e 2 € a ricetta

Basilicata

Quote per reddito

Da 1 € fino ad un massimo di 2 € a ricetta

Puglia

Quota fissa

2 € a confezione e da 1 € a 6,5 € per ricetta

Calabria

Quota fissa

1 € per ricetta e 2 € a confezione

Sicilia

Quota fissa

Da 2 € a 4 € a confezione

Sardegna*

No ticket

No ticket

*In queste Regioni non c’è il ticket sui farmaci. Si paga in ogni caso la differenza di prezzo del farmaco
 
Fonte: Elaborazione Quotidiano Sanità su dati Federfarma e Regioni
 

Per quanto riguarda i costi sostenuti dai cittadini per i ticket sui farmaci, i dati Aifa sul 2014 hanno segnalato un aumento del ticket farmaceutico che è arrivato fino a quota 1,5 mld tra prezzo fisso e compartecipazione sul prezzo di riferimento, ben 64,3 mln in più del 2013, con un incremento percentuale del 4,5%. A ricavare di più è la Lombardia con 260,2 mln seguita dalla Campania (188,2 mln) e dal Lazio con 160,2 mln. Alti i ricavi anche in Sicilia con 159,7 mln e in Veneto (129,8 mln) e Puglia (129,3 mln).
 
 
Costo ticket sui farmaci (in mln di euro). Anno 2014

Regione

Quota compartecipazione su prezzo riferimento

Quota fissa per ricetta

Costo totale

Piemonte

65,2

10,9

76,1


Valle d'Aosta

1,6

0

1,6


Lombardia

120,7

139,5

260,2


PA Bolzano

4,9

4,5

9,4


PA Trento

4,8

0

4,8


Veneto

64,1

65,7

129,8


FVG

17,4

0

17,4


Liguria

24,4

18,2

42,6


Emilia R.

59,2

14,6

73,8


Toscana

54,5

10,8

65,3


Umbria

15,2

2,2

17,4


Marche

27,2

0

27,2


Lazio

112,1

48,1

160,2


Abruzzo

23,6

9,1

32,7


Molise

5,9

3,3

9,2


Campania

107,5

80,9

188,4


Puglia

77,7

51,6

129,3


Basilicata

9,9

6,5

16,4


Calabria

37,8

13,3

51,1


Sicilia

92,8

66,9

159,7


Sardegna

26,8

0

26,8


 

 

 

 


Totale Italia

954,1

546,3

1500,4



Fonte: elaborazione Quotidiano Sanità su dati Aifa

07 giugno 2015
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy