Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 21 OTTOBRE 2021
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Ticket specialistica ambulatoriale: tra quote fisse, fasce di reddito e costo della prestazione ogni regione fa di testa sua


07 GIU - La compartecipazione per visite ed esami specialistici rappresenta anch’essa una realtà estremamente frammentata. La normativa nazionale prevede secondo norme nazionali un ticket massimo sulle prestazioni pari a 36,15 euro e una quota fissa di 10 euro (il cosiddetto “superticket” reintrodotto nel 2011) su cui le Regioni hanno però un margine più ampio di scelta.
 
Ed è proprio qui che sorgono le principali differenze. A parte Bolzano e Basilicata, dove non è previsto il super ticket, nelle altre ci sono quelle che hanno semplicemente applicato il superticket da 10 euro e sono 9 (Puglia, Calabria, Sicilia, Lazio, Marche, Molise, Friuli, Liguria, Sardegna). C’è poi chi ha scelto la strada del pagamento in base al reddito. Anche se in varie forme (costo fisso di 10 euro al di sopra di un determinato reddito o costo variabile in base varie fasce reddituali) in quest’area sono ricomprese 8 Regioni: Campania, Abruzzo, Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Toscana e Veneto. E infine ci sono il Piemonte e la Lombardia che hanno scelto una modulazione in base al costo della prestazione.
 

Rispetto ai costi le differenze sono ancora più notevoli si può pagare anche fino a 30 euro di ticket aggiuntivo (da notare come in Toscana è stato introdotto un ticket sulla digitalizzazione che potrebbe far lievitare i costi fino a 40 euro in più da sommare al ticket nazionale). E poi in molte Regioni sono previsti costi aggiuntivi per prestazioni come Tac, risonanze magnetiche o pacchetti ambulatoriali complessi.  In ogni caso i costi effettivi possono variare tra i 36,15 euro fino anche a 118 euro.
 

TICKET SPECIALISTICA AMBULATORIALE

Regioni


Ticket fisso nazionale su prestazioni

Applicazione Super Ticket 

Costo aggiuntivo del Super Ticket

Costo massimo


Piemonte

Fino a max 36,15

Sì, Progressivi in base alla prestazione

Da 3 euro a 25,50 euro

61,65


Valle d'Aosta

Fino a max 36,15

Si, fisso

10 euro per ricette con importo pari o superiore ai 20 euro

46,15


Lombardia

Fino a max 36,15

Sì, Progressivi in base alla prestazione

Da 0 a 30 euro

66,15


PA Bolzano

Fino a max 36,15

No

-

36,15


PA Trento

Fino a max 36,15

Si, fisso

3 euro

39,15


Veneto

Fino a max 36,15

Sì, progressivo in base al reddito

5 euro per reddito inferiore a 29mila euro e 10 euro per redditi superiori

46,15


FVG

Fino a max 36,15

10 euro

46,00


Liguria

Fino a max 36,15

10 euro

47,00


Emilia R.

Fino a max 36,15

Sì, progressivo in base al reddito


Da 0 a 15 euro

51,15
(Tac e Rmn hanno ticket fissi in base al reddito fino a max 70 euro)


Toscana

Fino a max 36,15

Sì, progressivo in base al reddito


Da 0 a 30 euro. Inserito ticket digitalizzazione di 10 euro (max spesa 30 euro l’anno)

76,15 (Fino a 118 euro per pacchetti ambulatoriali complessi)

Umbria

Fino a max 36,15

Sì, progressivo in base al reddito


Da 0 a 15 euro (Fino a 34 euro per Tac e Rmn)

51,15
(Fino a 70 euro per Tac e Rmn)


Marche

Fino a max 36,15

10 euro

46,15


Lazio

Fino a max 36,15

10 euro

46,15 (Fino a 61,15  per Tac e Rmn)


Abruzzo

Fino a max 36,15

Sì, 10 euro fisso sopra i 36.000euro

Da 0 a 10 euro

46,15


Molise

Fino a max 36,15

10 euro (15 euro per Tac e Rmn – 5 euro per FKT – 4 euro per i pacchetti)

61,15


Campania

Fino a max 36,15

Sì, in base al reddito

Da 0 a 10 euro

46,15


Puglia

Fino a max 36,15

10 euro

46,15


Basilicata

Fino a max 36,15

No

-

36,15


Calabria

Fino a max 45,00+1,00 euro di quota fissa per ricetta

10 euro

56,00


Sicilia

Fino a max 36,15

10 euro

46,15


Sardegna

46,15

No

46,15



Fonte: Elaborazione Quotidiano Sanità su dati Regioni
 
 
Per quanto riguarda i ricavi totali dell’anno 2013 per il ticket per la specialistica ambulatoriale e altre prestazioni ammonta a 1,486 miliardi di euro in lieve calo rispetto a 1,513 miliardi del 2012. A ricavare di più dal ticket per la specialistica è la Lombardia con 229,8 milioni di euro, seguita dal Veneto con 184,2 mln, dalla Toscana con 164,9 mln. Al quarto posto l’Emilia Romagna con 153,2 mln cui segue il Piemonte con 137,9 mln e il Lazio con 134,3 mln. Le Regioni che incassano meno sono invece il Molise con 5 mln, seguito dalla Valle d’Aosta con 5,3 mln. In ogni caso sono molte più  di più le risorse ricavate dalle Regioni del centro nord.
 
 
Costo ticket su specialistica ambulatoriale e Altre prestazioni (in mln di euro). Anno 2013

Regione

Ticket specialistica

Ticket su altre prestazioni

Totale

Piemonte

137,3

0,6

137,9


Valle d'Aosta

5,3


                      0

                    5,3

Lombardia

202,4

27,4

229,8


PA Bolzano

16,6

0,1

16,7


PA Trento

14,6

0,2

14,8


Veneto

135,8

48,4

184,2


FVG

41,4

4,3

45,7


Liguria

34,6

8,5

43,1


Emilia R.

153,2

0

153,2


Toscana

132,5

32,4

164,9


Umbria

25,4

4,8

30,2


Marche

39,4

6,1

45,5


Lazio

107,6

26,7

134,3


Abruzzo

38,1

2,2

40,3


Molise

5,1

0

5,1


Campania

50,8

7,7

58,5


Puglia

49,1

6,1

55,2


Basilicata

12

0

12


Calabria

17,5

8

25,5


Sicilia

48,2

1,8

50


Sardegna

28

0,5

28,5


 

 

 

 


Totale Italia

1294,8

191,9

1486,7



Fonte: elaborazione Quotidiano Sanità su dati Corte dei conti

07 giugno 2015
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy