Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 28 NOVEMBRE 2022
Cronache
segui quotidianosanita.it

Ucraina: consegnate 400.000 dosi di vaccino contro il Covid. Due settimane fa sono stati registrati oltre 36.000 casi nel paese


I vaccini sono stati consegnati dall'Unicef. Il vaccino è stato poi distribuito dal Ministero della Salute in 23 regioni dell’Ucraina e nella città di Kiev.  Dall’inizio della guerra, l'Ucraina ha ricevuto gratuitamente i vaccini contro il COVID-19 attraverso la COVAX Facility, un'iniziativa internazionale per garantire l'accesso a vaccini sicuri ed efficaci in tutti i Paesi.

28 SET - Nei giorni scorsi l’UNICEF ha consegnato all’Ucraina ulteriori 400.000 dosi del vaccino a mRNA Comirnaty Pfizer-BioNTech contro il COVID-19, nel quadro della COVAX Facility. Questo lotto di dosi di vaccino Comirnaty/Pfizer-BioNTech non deve essere diluito con soluzione fisiologica. Dopo lo scongelamento, il vaccino è pronto all’uso.  

Precedentemente, il 4 agosto, l'UNICEF aveva consegnato anche 100.000 dosi del vaccino Janssen (Jcovden) nell’ambito di COVAX. Il precedente lotto di 500.000 dosi del vaccino modernizzato Comirnaty di Pfizer-BioNTech è stato consegnato all'Ucraina il 23 luglio 2022. 

Due settimane fa sono stati registrati oltre 36.000 casi di COVID-19 in Ucraina. Il vaccino è stato distribuito dal Ministero della Salute in 23 regioni dell’Ucraina e nella città di Kiev.  

“La vaccinazione ha una alta priorità nelle emergenze umanitarie ed è una delle parti centrali della risposta dell’UNICEF, che ha l’obiettivo di proteggere la salute e il benessere dei bambini e dei loro genitori”, ha dichiarato Murat Sahin, Rappresentante dell’UNICEF in Ucraina. “L’UNICEF continua ad aiutare l’Ucraina ad assicurare l’accesso alle vaccinazioni e mantenere la catena del freddo per i vaccini.” 

“Insieme ai partner internazionali, continuiamo a distribuire vaccini contro il COVID-19 all’Ucraina”, ha dichiarato Ihor Kuzin, Vice Ministro per la Salute e Responsabile sanitario di Stato dell'Ucraina. “Con l’avvicinarsi del periodo autunnale-invernale, è particolarmente importante proteggerci dalla malattia del coronavirus; come dimostra l'esperienza degli anni passati, l'incidenza della malattia aumenta notevolmente in questo periodo".  

Dall’inizio della guerra, l'Ucraina ha ricevuto gratuitamente i vaccini contro il COVID-19 attraverso la COVAX Facility, un'iniziativa internazionale per garantire l'accesso a vaccini contro il COVID-19 sicuri ed efficaci in tutti i Paesi. Le consegne per conto dell'iniziativa continueranno a proteggere dalla malattia il maggior numero possibile di persone in Ucraina. 

L’OMS, l’UNICEF, la Gavi, l’Alleanza per i Vaccini, l’Unione Europea, il Regno Unito e l’USAID continuano a supportare l’Ucraina sulle vaccinazioni contro il COVID-19 per mantenere la risposta del paese al COVID-19 e ulteriori forniture garantiranno che più persone ricevano la protezione.

28 settembre 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy