Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 21 GIUGNO 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Fibromialgia. Approvate sei mozioni alla Camera per riconoscerla patologia invalidante


Le mozioni di maggioranza e opposizione, approvate dall'aula all'unanimità, impegnano il governo a riconoscere questa patologia come "cronica" e "invalidante". Si punta poi ad inserire la fibromialgia all'interno dei Livelli essenziali di assistenza riconoscendo in questo modo a chi ne è affetto l'esenzione della partecipazione alla spesa per le prestazioni sanitarie.

29 FEB -

L'aula della Camera questa mattina ha approvato all'unanimità sei mozioni presentate da partiti della maggioranza e dell'opposizione sulla sindrome fibromialgica. In tutti i dispositivi si impegna il Governo a riconoscere questa sindrome come "cronica" e "invalidante". Si punta poi ad inserire la fibromialgia all'interno dei Livelli essenziali di assistenza riconoscendo in questo modo a chi ne è affetto l'esenzione della partecipazione alla spesa per le prestazioni sanitarie.

Con la mozione a prima firma Francesco Ciancitto (FdI), si impegna il Governo a riconoscere la fibromialgia come malattia cronica e invalidante inserendo la sindrome nell'elenco dei Lea; ad aggiornare i protocolli terapeutici esistenti e a definire un Percorso diagnostico terapeutico assistenziale per l'individuazione di competenze, procedure diagnostiche e terapeutiche uniformi affinché si possa arrivare ad una diagnosi tempestiva. Tra gli altri impegni, ci sono anche quelli di prevedere l'erogazione dei farmaci attraverso il canale della distribuzione diretta; di istituire presso il ministero della Salute il `Registro Nazionale della sindrome fibromialgica´ per la raccolta di dati e il monitoraggio della patologia; di promuovere una specifica formazione e l'aggiornamento di tutti i professionisti coinvolti nel percorso di assistenza ai pazienti. Si punta a promuovere anche, in collaborazione con le Regioni e con le associazoni più rappresentative, periodiche campagne di informazione e sensibilizzazione sulle problematiche della sindrome fibromialgica.


Sulla stessa lunghezza d'onda anche gli impegni presenti nelle mozioni di PD, M5S, Azione, IV e Avs. Da quasi tutte queste ultime, però, è stata espunta, la parte del dispositivo con la quale si chiedeva l'impegno del governo a favorire o a mantenere lo smart working per le persone affette dalla patologia. Un impegno non richiesto invece nell'atto di indirizzo politico del centrodestra.



29 febbraio 2024
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy