Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 21 SETTEMBRE 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Coronavirus. Aerei e assistenza sanitaria le attività più a rischio. Il documento sul tavolo di Colao


Lo rivela un documento dell’Inail approdato sul tavolo della task force per la Fase 2 guidata da Vittorio Colao. Tra i settori ritenuti a medio-alto rischio, e che ad oggi sono sospesi, anche le attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco, nonché i servizi per la persona come parrucchieri ed estetisti. Rischio medio-basso invece per le attività sportive. IL DOCUMENTO

17 APR - Trasporto aereo e assistenza sanitaria sono i settori che vengono ritenuti a più alto rischio nell'ambito del piano di graduale uscita dal lockdown mentre i servizi di ristorazione, attualmente sospesi, sono ritenuti a rischio medio-basso. È quanto evidenzia da un documento dell’Inail che è approdato sul tavolo della task force guidata da Vittorio Colao, dove oltre alle scale di rischio vi è una scala (da 1 a 4) che riguarda gli assembramenti delle attività
 
Tra i settori ritenuti a medio-alto rischio, e che ad oggi sono sospesi, anche le attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco, nonché i servizi per la persona come parrucchieri ed estetisti
 
Sempre tra le attività attualmente sospese, sono ritenute a rischio medio-basso anche il commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e motocicli), le attività sportive, di intrattenimento e divertimento. Sempre secondo il documento, le attività ad oggi sospese considerate a basso rischio sono le costruzioni di edifici, la silvicoltura, l'industria del tabacco, la metallurgia, la fabbricazione di mezzi di trasporto e mobili, le attività immobiliari, le attività di servizio di agenzie di viaggio e i tour operator e le biblioteche.

17 aprile 2020
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Il documento

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy