Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 26 OTTOBRE 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Vaccino Covid. Su obbligo per il personale sanitario le Regioni chiedono chiarimenti al Ministero della Salute: “A rischio i servizi”

di Luciano Fassari

Per le Regioni la norma che prevede la sospensione degli operatori che non si vogliono vaccinare rischia di scoprire i reparti con il rischio di non riuscire a garantire i servizi a causa dell’impossibilità di sostituire il personale sospeso dal servizio. Chiesto al Ministero della Salute di emanare delle linee guida. IL DOCUMENTO

21 SET - Le Regioni lanciano l’allarme in merito all’applicazione della legge che prevede l’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari che in caso di diniego alla somministrazione devono essere sospesi dal servizio.
 
La questione sarà affrontata domani nella Conferenza dei presidenti ma dalla Commissione Salute trapela la denuncia di come la principale conseguenza dell'applicazione della legge “sono le inevitabili difficoltà a garantire l’erogazione delle prestazioni essenziali” a causa “dell’impossibilità di sostituire il personale sottoposto a provvedimenti di sospensione”.
 
Al momento gli operatori sanitari ancora non vaccinati sono circa 36 mila in tutta Italia con picchi in Friuli Venezia Giulia (il 9% non è vaccinato), Emilia Romagna (il 7%), Puglia (il 6%) e Sicilia (il 4%).
 
Per questo gli assessori chiedono al Ministero di adottare delle linee guida sulle misure qualora “si dovesse determinare una situazione di carenza di personale tale da pregiudicare la regolare erogazione delle prestazioni sanitarie ed assistenziali, a partire dalle prestazioni essenziali per l’effettuazione di interventi e di terapie salvavita”.

 
 Luciano Fassari

21 settembre 2021
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Il documento

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy