Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 13 LUGLIO 2024
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Più competenze e autonomie alle professioni sanitarie per un Ssn più efficiente

di Diego Catania

01 LUG -

Gentile Direttore,
con grande attenzione ho letto l’articolo del Direttore di Agenas, Domenico Mantoan, riguardante le criticità del sistema sanitario italiano e le sue riflessioni sul ruolo delle Professioni Sanitarie. In particolare, mi ha colpito il passaggio relativo ai dati sulle risonanze magnetiche (RM) e il suggerimento di Mantoan: “Se vogliamo affrontare le criticità del sistema sanitario dobbiamo anche ammodernarlo: dobbiamo dare più competenze alle professioni sanitarie. Le grandi macchine sono utilizzate dai tecnici di radiologia e se vogliamo che lavorino 12 ore al giorno per sei giorni alla settimana, credo che occorra dare più competenze e togliere alcune limitazioni legate a vecchie concezioni del passato”.

Come Presidente dell’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione di Milano, Como, Lecco, Lodi, Monza Brianza e Sondrio, non posso che sostenere pienamente il pensiero del Direttore Mantoan. Le criticità attuali del sistema sanitario sono evidenti e richiedono interventi mirati che valorizzino le competenze di tutti i Professionisti Sanitari, come nel caso da lui richiamato dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica (TSRM), che rappresentano una risorsa cruciale per il funzionamento delle grandi macchine diagnostiche.

Per rendere il nostro sistema sanitario più efficiente è fondamentale assegnare alle Professioni Sanitarie maggiori competenze e autonomie. Dare loro la possibilità di mettere a disposizione la propria opera intellettuale ai cittadini, come fanno le altre Professioni ordinate (Ingegneri, Commercialisti, Medici, Architetti, Avvocati, ecc.), superando l’obsoleto vincolo di esclusività, consentirebbe al sistema di fare un formidabile scatto in avanti, rendendo il nostro paese all’avanguardia.

La valorizzazione delle Professioni Sanitarie passa quindi da un riconoscimento concreto del loro ruolo essenziale. Assegnare maggiori responsabilità e competenze ai Professionisti non solo migliorerà l’efficienza operativa, ma permetterà anche di ottimizzare l’utilizzo delle tecnologie, riducendo i tempi di attesa e migliorando la qualità dei servizi offerti ai cittadini.

Durante il mio recente discorso all’Assemblea di apertura del 51° Congresso Nazionale SIRM, ho sottolineato l’importanza di favorire una cultura di collaborazione multidisciplinare e interdisciplinare. Per l’area radiologica, ad esempio, è necessario lavorare su protocolli condivisi tra tutti gli interlocutori che possano rendere il flusso di lavoro più efficiente e agile, riducendo le variabili nei protocolli di acquisizione. Un sistema più armonizzato è un sistema in grado di sfruttare al meglio le competenze di tutti i Professionisti coinvolti, migliorando la qualità delle prestazioni e l’esperienza degli utenti.

Infine, è imperativo assumere più personale. Attualmente, ci troviamo di fronte a una carenza sistemica che limita la capacità operativa delle strutture sanitarie. Offrire una retribuzione adeguata diventa essenziale per attrarre e mantenere Professionisti qualificati; inoltre, garantisce il funzionamento continuo e ottimale delle apparecchiature diagnostiche, dei percorsi riabilitativi e dei processi di prevenzione.

Attraverso una cultura di collaborazione e rispetto reciproco tra Professionisti Sanitari, potremo gettare le basi per applicare efficacemente le disposizioni del nuovo DL “Liste d’attesa”. È una sfida che vinceremo solo mettendo insieme le nostre forze e le nostre competenze, uniti da una visione comune orientata al miglioramento.

Diego Catania

Presidente dell’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione di Milano, Como, Lecco, Lodi, Monza Brianza e Sondrio



01 luglio 2024
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy