Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 15 LUGLIO 2024
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Tradate, 25 mila firma per salvare l’ospedale. Il Dg Bonelli rassicura

La petizione per chiedere “che il presidio Ospedaliero di Tradate non venga ridimensionato. Che non vengano ridotti i servizi sanitari erogati dai reparti. Che venga salvaguardato il lavoro del personale e che vengano garantiti i diritti dei cittadini”. Per il Dg rassicura: “Già al lavoro per risolvere le problematiche”.

29 MAR - “I cittadini chiedono che il presidio Ospedaliero di Tradate non venga ridimensionato. Che non vengano ridotti i servizi sanitari erogati dai reparti. Che venga salvaguardato il lavoro del personale e che vengano garantiti i diritti dei cittadini”. E lo fanno con una petizione che ha già raccolto quasi 25mila firme per “non rimanere più in silenzio e di cercare di alzare la testa rispetto ad una situazione che non potrà che peggiorare nei prossimi mesi”.

“Le scelte strategiche effettuate da Regione Lombardia – spiegano i promotori della petizione - hanno portato ad una preoccupante perdita di molte professionalità di assoluto riferimento per la popolazione e stanno progressivamente impoverendo gli ospedali varesini anche in termini di qualità dell’offerta sanitaria che spesso non risponde alle reali necessità dei pazienti, dei cittadini e della loro salute e non sempre denotano una reale valorizzazione del personale che si impegna e lavora”.

Rassicurazioni sono arrivate dal Dg Gianni Bonelli: “La petizione del Comitato Noi per il nostro Ospedale rappresenta certamente una manifestazione di grande affetto ed interesse dei cittadini nei confronti del Galmarini - commenta in una nota Bonelli - Proprio per questo, tengo a rassicurare i promotori dell'iniziativa non solo del fatto che condivido i loro suggerimenti, ma che l'Azienda sta già procedendo proprio in questa direzione”.

Infatti, fa sapere l’Asst dei Sette Laghi, “in stretta collaborazione con la Direzione dell'ATS dell'Insubria, è già stata avviata la procedura per il rinnovo della convenzione con i Medici di Medicina Generale, scaduta da qualche mese, al fine di tornare a coinvolgerli nella gestione dell'Ambulatorio dedicato ai codici minori, introdotto dalla d.g.r. IX/3379/2012”. “L'ATS ha condiviso subito la nostra richiesta e - conferma soddisfatto il DG - a breve la convenzione sarà riattivata”.

Per quanto riguarda invece la scelta di procedere alla concessione ad una ditta esterna della gestione di un servizio, il Direttore ribadisce il carattere provvisorio di  tale decisione, finalizzata a garantire continuità a quelle attività che non devono assolutamente subire interruzioni o rallentamenti, in attesa che si concludano le procedure per l'assunzione di personale. “I concorsi per l'assunzione a tempo indeterminato hanno tempi piuttosto lunghi - spiega Bonelli - Per questo motivo, mentre procediamo in tal senso, da un lato, abbiamo attivato la concessione, dall'altra abbiamo avviato delle procedure di reclutamento di personale più celeri”.

Nel dettaglio, si è già conclusa una selezione per Medici specialisti in Medicina d'urgenza a tempo determinato ed è già stato pubblicato (si chiuderà il 15 aprile prossimo) un bando per mobilità.

Nei prossimi giorni, infine, comunica l’Asst, sarà pubblicato il bando di concorso aziendale per Medici di Pronto Soccorso a tempo indeterminato, a cui si affiancano altre procedure concorsuali aziendali sempre a tempo indeterminato finalizzate all'assunzione di diversi specialisti, tra cui quello per Medici internisti.

29 marzo 2019
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy